FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Regionali, Zaia trionfa in Veneto: la sua lista triplica quella della Lega

Il governatore ha ottenuto grande consenso e quindi moltissimi voti anche da elettori non del Carroccio. Salvini: "Zaia è un vanto, non temo la competizione interna"

luca zaia

Non solo una super vittoria in Veneto, ciò che emerge da questa tornata elettorale è il successo travolgente della lista di Luca Zaia ("Zaia presidente"), che ha registrato più di un milione di consensi (oltre il 75%). La lista della Lega risulta quindi staccata di oltre 30 punti percentuali. Segno che il governatore del Veneto ha ottenuto grande consenso e quindi moltissimi voti anche da elettori non del Carroccio.

La situazione rischia di riaprire la vexata quaestio ("questione ampiamente discussa", ndr) sulla competizione tra il "Doge" e il "Capitano" Matteo Salvini. Con quest'ultimo che però ha voluto subito dissipare ogni ombra di conflitto interno: "Che Zaia sia uno dei governatori più amati è un motivo di vanto. Non temo e non soffro nessuna competizione interna, la mia competizione è con il Pd".

 

Zaia: "Ora l'obiettivo è l'autonomia" - Dopo aver ringraziato partito ed elettori, da Treviso Zaia ha ribadito uno dei temi centrali della sua campagna elettorale: "Qualcuno chiederà adesso qual è il mio obiettivo. L'obiettivo è uno, l"autonomia".

 

Salvini: "M5s cancellato democraticamente" - Con una "presenza di 300 Parlamentari in più" e con la prima forza politica presente in Parlamento" che è stata cancellata democraticamente" è "legittima la riflessione con cui alcuni costituzionalisti in queste ore stanno facendo su quanto questo Parlamento rappresenti il voto degli italiani", ha commentato Matteo Salvini.

 

"Il proporzionale è la morte politica del Paese" - Commentando i risultati dell'election day, il leader della Lega ha affermato ancora: "Spero che l'Italia non torni al proporzionale, che è la morte politica e sociale del Paese. Le elezioni anticipate non le chiedevo ieri e non le chiedo oggi. Prima ci sono meglio è, ma non per le elezioni regionali e il referendum".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali