FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Comunali, in Molise 11 candidati sindaci per 650 elettori, a Napoli buoni consumazione in cambio del voto

Nel Napoletano raffica di denunce per associazione a delinquere finalizzata a promettere denaro al fine di vantaggi elettorali. In provincia di Varese diventa sindaco con sei voti in più rispetto allo sfidante

Comunali, in Molise 11 candidati sindaci per 650 elettori, a Napoli buoni consumazione in cambio del voto

Undici candidati alla carica di sindaco in un paese con 650 elettori aventi diritto. E' accaduto a Salcito (Campobasso) dove si è votato per eleggere il sindaco e rinnovare il Consiglio comunale. Di questi un solo candidato sindaco è originario del Molise, gli altri dieci sono distribuiti tra le province di Napoli, Frosinone, Bari, Roma, Pescara e L'Aquila. Nel Napoletano invece c'è chi "donava" buoni consumazione in cambio del voto e chi "regalava" dai 30 fino ai 50 euro. Sono le curiosità delle amministrative del 10 giugno. Intanto a Venegono Superiore (Varese) il candidato di centrodestra diventa sindaco con sei voti in più rispetto al secondo arrivato.

Buoni consumazione da 10 euro in cambio del voto - Candidato consigliere comunale sorpreso dai carabinieri mentre consegnava biglietti per una consumazione gratuita in un vicino bar del valore di 10 euro. E' quanto è stato scoperto a Qualiano (Napoli) dove il candidato e un rappresentate della stessa lista, che stava ricevendo il biglietto, sono stati denunciati per turbativa delle operazioni di voto nelle sezioni elettorali.

Denunce nel Napoletano, fino a 50 euro per il voto - Raffica di denunce a Qualiano (Napoli) alle elezioni amministrative: soldi, da 30 fino a 50 euro, per "conquistare" voti. Nelle palazzine Iacp i carabinieri hanno denunciato diverse persone per associazione a delinquere finalizzata a promettere denaro o utilità varie per conseguire vantaggi elettorali: un operaio 52enne di Qualiano già noto alle forze dell'ordine; un 58enne, un 35enne, un 37enne, tutti del luogo disoccupati e già noti; un 45enne di Villaricca già noto; due 22enni incensurati di di Qualiano ed infine una 18enne incensurata di Qualiano.

L'accusa è di aver turbato l'esito delle elezioni di un candidato consigliere e di un candidato sindaco. In particolare, secondo quanto ricostruito dai militari, il 37enne di Qualiano ha consegnato 50euro alla 18enne e ad uno dei 22enni e 30euro all'altro; alla vista dei militari è fuggito da una finestra sul retro delle palazzine ma è stato comunque identificato. Sul cellulare della ragazza e di uno dei due 22enni i carabinieri hanno visto la foto del voto espresso in favore di chi era stato indicato ai due giovani. Come "vedette" fuori casa del primo denunciato erano impiegati il 58enne, il 45enne e il 35enne. Le schede fac-simile e i telefoni cellulari dei 2 giovani sono stati sequestrati.

A Venegono diventa sindaco con sei voti in piùOttocentonovantesette a 891: per soli 6 voti di differenza Ambrogio Crespi, candidato sindaco per Lega-Forza Italia-Fratelli d'Italia, ha battuto lo sfidante della lista civica Walter Fabiano Lorenzin. E' accaduto a Venegono Superiore (Varese), comune di 7.300 abitanti con 6.066 elettori, dei quali votanti 2.859 (il 47,13% degli aventi diritto) . Erano cinque, in tutto, i candidati alla poltrona di primo cittadino, poltrona che, dopo il verdetto delle urne, sarà occupata, per una manciata di preferenze, dal rappresentante del centrodestra.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali