FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Sentenza Berlusconi, Esposito: "Gravissime e diffamatorie insinuazioni"

Il magistrato annuncia che agirà per vie legali per "tutelare la propria onorabilità nuovamente intaccata da questa colata di fango"

Il giudice Antonio Esposito ha smentito "le notizie di stampa gravemente diffamatorie diffuse dal direttore de Il Riformista, Piero Sansonetti", riguardanti la sentenza, da lui emessa, che nel 2013 condannò Silvio Berlusconi. Esposito ha anche aggiunto che, per "tutelare la propria onorabilità nuovamente intaccata da questa colata di fango", agirà per via legali.

L'ex presidente della sezione di Corte di Cassazione smentisce in modo categorico ogni suo coinvolgimento "a 360 gradi nei fatti, totalmente inventati, raccontati dallo 'scoop' de Il Riformista, poiché lo scrivente risulta totalmente estraneo, a qualunque titolo e sotto ogni profilo, alle gravissime e diffamatorie insinuazioni, prive di logica".

 

Il magistrato ha poi parlato di "scoop di dubbio gusto perché tira in ballo perfino i morti, notoriamente incapaci di difendersi",

 

"Mai subito alcuna pressione" - Antonio Esposito ha affermato inoltre di non aver "in alcun modo, subito pressioni né dall'alto né da qualsiasi altra direzione". In riferimento alla vicenda degli audio del giudice Amedeo Franco, in particolare, il magistrato ha sottolineato di non aver subito "mai pressioni dalla Procura della Repubblica di Milano con la quale mai ebbe contatto alcuno".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali