FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Rai, la Lega attacca Luxuria: "Lezione di gender ai bambini è inaccettabile"

Lʼex parlamentare replica e critica Salvini: "Lui nella sua puntata ha parlato di sovranismo, voleva anche lui indottrinare i bimbi?"

Rai, la Lega attacca Luxuria: "Lezione di gender ai bambini è inaccettabile"

La Lega attacca la "lezione" che Vladimir Luxuria ha tenuto al programma di Rai3 "Alla lavagna!" davanti a una classe di bambini di 9-12 anni, parlando della sua esperienza e del suo cambio di sesso. "Inaccettabili queste lezioni gender a bambini - afferma Simone Pillon, vicepresidente del Carroccio in commissione parlamentare per l'Infanzia -. Luxuria racconti altrove le 'favole dell'uccello'. Presenteremo un'interrogazione in commissione Vigilanza Rai".

"Si è trattato di una vergognosa forma di indottrinamento. Questo non può lasciarci indifferenti", ha sottolineato Pillon. Per il deputato del Carroccio Paolo Tiramani, capogruppo in vigilanza Rai, "Stiamo parlando di argomenti di una tale complessità che non possono essere trattati in maniera così leggera con piccoli ragazzi all'interno di un programma televisivo".

Luxuria replica e attacca Salvini - L'ex parlamentare ha replicato alle accuse attaccando Matteo Salvini e ricordando la sua partecipazione alla trasmissione. "Salvini in una puntata precedente ha parlato di sovranismo, chiedo a Pillon voleva anche lui indottrinare i bambini o semplicemente ha espresso la sua opinione come ho fatto io con il bullismo?", ha detto Luxuria. "Fare un doppio senso sulla 'favola dell'uccello in gabbia', è irrispettoso nei confronti dei bambini ed è da chi è ossessionato dal sesso".

Anche FdI contro Luxuria - Ma le critiche a Luxuria arrivano anche da Fratelli d'Italia, che annuncia un'interrogazione al presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e al ministro della Famiglia, Lorenzo Fontana. Il vicepresidente della Camera, Fabio Rampelli, parla di una puntata che "fa vergognare del servizio pubblico radio televisivo. Usare una classe di bambini per fare propaganda transgender è quanto di più lontano ci possa essere dall'educazione sessuale. Una cosa è parlare di politica, immigrazione, Europa, sovranismo, destra e sinistra. Un'altra è affrontare temi etici di tale rilevanza con chi ha fatto scelte personali che incidono sulla sfera sessuale e affettiva di ragazzini in piena età dello sviluppo psicologico ed emotivo".

Ma il 5S Spadafora la difende - A difesa di Vladimir Luxuria sono arrivate le parole del Sottosegretario alla presidenza del Consiglio con delega alle Pari Opportunità, Vincenzo Spadafora, eletto tra i Cinquestelle. "L'unica cosa che trovo a dir poco surreale - ha spiegato - è continuare ad avere atteggiamenti omofobi e culturalmente regrediti, che non tengono conto della realtà e del rispetto dei diritti di tutti. Penso che la Rai abbia fatto molto bene e che occasioni del genere vadano sostenute".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali