FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Pnrr, "Abruzzo tra regioni pilota in tema energetico"

Tappa a L'Aquila per "Italiadomani - Dialoghi sul Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza"

pnrr, l'aquila, italiadomani, abruzzo
Italiadomani

Il Pnrr fa tappa a L'Aquila con "Italiadomani - Dialoghi sul Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza", tour organizzato dalla Presidenza del Consiglio per spiegare i progetti e i vantaggi per il territorio, il ruolo degli enti locali nell'attuazione e le modalità per accedere alle risorse e dialogare con i cittadini, le associazioni di categoria e le imprese. Ed è l'occasione per l'Abruzzo di candidarsi "tra le regioni pilota in tema energetico", come ha sottolineato il presidente della Regione Marco Marsilio, intervenendo alla presenza del ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibile Enrico Giovannini, del capo del dipartimento della Protezione civile Fabrizio Curcio, del capo del Dipartimento per la programmazione e il coordinamento della politica economica Marco Leonardi e del sindaco de L'Aquila Pierluigi Biondi.

Giovannini: Abruzzo cerniera, lavorare su ferrovie - "Il Pnrr crea delle opportunità per tutti i territori, specie per quelli che sono distanti dalle grandi linee: l'Abruzzo è una cerniera tra Adriatico e Tirreno e in questo senso apre delle direttrici importanti quali quelle ferroviarie tra i due lati o la stessa Adriatica". Lo ha detto il ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibile Giovannini al suo arrivo a L'Aquila.

 

Giovannini ha spiegato che "le interlocuzioni con la Regione del presidente Marsilio sono continue e a tutto tondo, ma non finisce tutto col Pnrr perché poi c'è da considerare anche FSC".

 

Per ciò che riguarda il potenziamento della ferrovia Roma-Pescara, il ministro ha poi affermato che "ci vuole tempo, però è direttrice da migliorare perché oggi non è all'altezza". Giovannini ha poi voluto sottolineare l'interesse per i treni a idrogeno, lasciando intuire che l'Abruzzo potrebbe essere una delle zone test perché questo tipo di alimentazione "ti consente di non lavorare o investire sull'elettrificazione con la conseguenza che non fermi le linee". 

 

Pnrr e rigenerazione urbana, i piani e i fondi

 

"Bene Abruzzo capofila treni idrogeno" - "Siamo soddisfatti di sapere che l'Abruzzo è proposto come avanguardia dell'esperienza energetica con i treni all'idrogeno: qui c'è un debito secolare da parte delle istituzioni nei confronti della mobilità, specie su ferro. Ora si vuole candidare l'Abruzzo a capofila dell'innovazione energetica e va bene. Abbiamo solo chiesto garanzie, però: ci sta tutto bene, purché sia vero ed efficace, cioè che effettivamente si possa avere un trasporto veloce e moderno ed ecologico". Così ha esordito il presidente della Regione Abruzzo Marco Marsilio.

 

"Puntiamo a potenziare i collegamenti ferroviari che riguardano il capoluogo regionale. Perché - ha sottolineato il presidente dell'Abruzzo - la particolarità di questa regione è che al capoluogo di regione che non è servito da un trasporto ferroviario efficiente. Su questo c'è stato ribadito l'impegno, la scelta strategica di fare dell'Abruzzo una delle regioni pilota dell'avanguardia anche in tema energetico e ambientale dello sviluppo dei collegamenti a idrogeno".

 

 

"Per Strada dei parchi - ha poi aggiunto - non è soltanto questione di scongiurare l'incremento dei pedaggi su cui non dubito il ministro manterrà gli impegni che ha anche assunto in Parlamento rispondendo alle pressioni dei territori".

 

 

"Ringrazio il ministro - ha concluso Marsilio, riferendosi al Piano per i porti, - per avermi rassicurato che tra pochi giorni avremo anche il presidente dell'Autorità (portuale) che attendiamo da troppo tempo".

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali