FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Pensioni, Fornero: "Basta con il pensionamento anticipato: il debito sulle spalle dei nostri figli"

Lʼex ministro del Lavoro parla a Tgcom24: "Dobbiamo essere grati allʼUe e dare qualcosa in cambio. Investiamo su futuro e sostenibilità, non ripetiamo lʼerrore quota 100"

"L'Europa ci ha dato un grande aiuto, ora sta a noi dare qualcosa in cambio". Sono le parole di Elsa Fornero, ex ministro del Lavoro che a Tgcom24 ha parlato del sistema pensionistico del nostro Paese. "Ci hanno chiesto di spendere guardando al futuro. Vuol dire non pensare ai pensionamenti anticipati e preoccuparci dei nostri figli. Dobbiamo smetterla di tuonare contro il pensionamento in età più tarda, pur sapendo che le pensioni le pagheranno i nostri figli. Lasciamo questa deviazione di quota 100  fino alla sua scadenza, ma poi non ripetiamo l'errore". 

L'ex Ministro parla anche del livello di istruzione nel nostro Paese: "Se si vive di più, come prima cosa dobbiamo pensare a un percorso scolastico più lungo: abbiamo uno dei tassi di laureati tra i più bassi in Europa. Rimanere più a lungo nel sistema scolastico e anche in quello lavorativo. Questo non vale per tutti ovviamente: ci sono dei lavori considerati usuranti che hanno diritto di andare in pensione prima di altri". Fondamentale secondo Fornero è il concetto di sostenibilità: "Vale per l'ambiente, dove non vogliamo lasciare ai nostri figli un mondo rovinato, e così deve valere per il sistema previdenziale. Questo sta cercando di dirci l'Europa: non accumulate debito sulle pensioni, fatelo per le generazioni future". 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali