FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Palermo, 4mila "sardine" scese in piazza: "Per i populisti è finita"

Nuovo raduno davanti al teatro Massimo. E per il weekend altri ne sono già stati fissati in varie città dʼItalia

Palermo, migliaia in piazza per il movimento "sardine"

"Populisti, la festa è finita", con questo slogan oltre 4mila persone del movimento "sardine" si sono date appuntamento davanti al teatro Massimo di Palermo. Presente anche il sindaco, Leoluca Orlando. "Siamo centinaia di migliaia, condivideremo questo messaggio fino a farvi venire il mal di mare", dice al megafono un'attivista. "Fuori la Lega dalla Sicilia", urlano in piazza i manifestanti, che poi intonano anche 'Bella ciao'.

"Uscite dall'acquario e scendete nelle piazze". Continua ad allargarsi il movimento delle sardine, che dopo aver riempito le piazze italiane puntano all'Europa per far sentire anche lì la voce antipopulista e antisovranista. L'ultima in ordine di tempo è stata Palermo ma nel fine settimana sono già organizzati gli appuntamenti a Reggio Emilia, a Marsala e a Rimini, dove è attesa una tappa del tour elettorale di Matteo Salvini.

 

Settimana prossima toccherà a Treviso, Ferrara, Napoli, Avellino, Milano e Parma. E' un appello alle sardine è arrivato dai ragazzi di "Friday for future", per lo sciopero sul clima del 29 novembre. Ma non c'è solo l'Italia. Domenica, una piazza di sardine sarà anche a New York, in Washington Square Park, vicino alla statua newyorkese di Giuseppe Garibaldi. L'iniziativa è organizzata da un gruppo di expat (le 'Sardine atlantiche') e chiama a raccolta gli italiani che vivono nella Grande Mela per "denunciare la retorica dell'odio, della discriminazione, dell'esclusione dei piu' deboli che sta infestando come erba cattiva la nostra politica". Senza dimenticare, tuttavia, che il populismo e il sovranismo sono caratteristiche anche della politica americana. Poi si guarda al resto d'Europa, fino a Bruxelles dove le sardine potrebbero arrivare presto.

 

Intanto i quattro ragazzi bolognesi che hanno organizzato la prima manifestazione per battere nei numeri il raduno leghista al PalaDozza, cercano di governare un movimento spontaneo che sta andando oltre ogni aspettativa. La pagina Facebook 'ufficiale' ha oltre 100mila follower, ma gruppi, più o meno autonomi, spuntano ogni giorno come funghi. Per questo hanno registrato il proprio logo all'Euipo, l'Ufficio della Ue per la proprietà intellettuale. L'atto ufficiale è stato depositato giovedì a nome dei quattro organizzatori. Nel simbolo c'è la scritta '6.000 sardine' con l'immagine dei pesci e una nuvola a mo' di fumetto bianca, dove comparirà di volta in volta il luogo dei prossimi presidi. "Lo abbiamo fatto per tutelarci, perché non tutti gli eventi organizzati sono in linea con noi", ha spiegato Mattia Santori, portavoce del movimento.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali