FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Migranti, governo: "Piano con le Ong per gestire i campi di detenzione in Libia"

Il viceministro degli Esteri, Mario Giro, ha confermato il programma proposto dallʼItalia alle organizzazioni umanitarie

Migranti, governo: "Piano con le Ong per gestire i campi di detenzione in Libia"

L'Italia vuole intervenire nei "campi di detenzione" in Libia attraverso le Ong per migliorare le condizioni dei migranti trattenuti. Lo ha dichiarato il viceministro degli Esteri, Mario Giro, confermando il piano proposto dall'Italia alle organizzazioni umanitarie. "Entro settembre sarà messo a bando uno stanziamento di 6 milioni di euro e anche le autorità libiche saranno totalmente coinvolte", ha aggiunto.

Il progetto prevede di cominciare a Tripoli, per "poi allargarsi" ad altre parti della Libia, "prima fornendo aiuti dall'esterno, con cibo, beni di prima necessità, kit medici, coperte, materassi e letti, per poi piano piano mettere un piede nella porta" dei campi, "fino ad arrivare a gestirli", ha spiegato il viceministro.

"Ci sono però due condizioni: che sia garantita la sicurezza e che le autorità libiche concedano i permessi", ha sottolineato Giro, precisando che "c'è un negoziato in corso". Altri 3 milioni di euro saranno destinati a un progetto speciale che riguarda le municipalità: "Non lavoreremo solo per i migranti, ma anche per i libici, attraverso i comuni, per ricostruire un minimo di vita civile sul territorio, con strutture sanitarie, scuole e sistemi di nettezza urbana".

Giro ha riscontrato la "disponibilità" da parte delle Ong, di cui "alcune lavorano già in Libia con la Cooperazione", al piano proposto. E dal 10 settembre sarà inviato a Tripoli un responsabile dell'ufficio di Tunisi dell'Agenzia per la Cooperazione allo sviluppo.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali