FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Matteo Salvini: “Difendo il buon lavoro di Luigi Di Maio. Non sopporto chi cambia bandiera per convenienza”

A "Quarta Repubblica" il vicepremier commenta la sconfitta del suo alleato di governo: “Fino a ieri ero un nazista, oggi sono uno statista illuminato”

Matteo Salvini a “Quarta Repubblica”, oltre ad aver commentato la vittoria del suo partito e ad aver parlato dei progetti per l’immediato futuro, ha risposto anche alle domande sul crollo del Movimento 5 Stelle: “Gli italiani vogliono fatti, non litigi”. Il vicepremier ha continuato difendendo il suo alleato di governo: “Di Maio era una persona corretta, continuo a ritenere che sia una persona corretta" e per quanto riguarda i giudizi sul suo stesso operato ha commentato: "Per qualcuno fino a ieri ero un imbecille, fascista, troglodita, nazista, e oggi sono uno statista illuminato. Non mi ritenevo un cretino ieri, e non mi ritengo un genio oggi”.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali