FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Maria Elena Boschi: "Conte si renderà presto conto che Italia Viva non è un problema, ma un aiuto"

"La scissione? Non è un problema di errori del Pd. Noi vogliamo costruire una cosa nuova", ha detto a "Dritto e Rovescio" su Rete 4

maria elena boschi

"Conosco Giuseppe Conte da anni, credo si renderà conto presto che noi non rappresenteremo un problema, ma, semmai, un aiuto con le nostre idee e le nostre proposte". Lo ha detto Maria Elena Boschi, dopo essere fuoriuscita dal Pd per passare a Italia Viva di Matteo Renzi, ai microfoni della trasmissione di Rete 4 "Dritto e Rovescio".

"Chi è stato ben attaccato alla poltrona - ha aggiunto - è Matteo Salvini che, nonostante abbia annunciato la crisi di governo, la sfiducia, l'ha poi ritirata per paura di perderla ed è rimasto al Viminale fino all'ultimo giorno senza mai dimettersi. Alla fine pensavamo di dover mandare i corazzieri dal Quirinale per farlo andar via. Può darsi che in parlamento ci sia anche qualche parlamentare che si stanchi dell'estremismo di Salvini e che esca dal centrodestra. E' successo con la senatrice Donatella Conzatti, una brava senatrice che ha aderito a Italia Viva, non so se ce ne saranno altri che faranno questa scelta però ecco, non è che stiamo facendo campagna acquisti".

In merito alla scissione del Pd, La Boschi ha sottolineato che "non è un problema di errori. Credo che bisogna cercare di essere capaci di raccontare, noi per primi, che non vogliamo una scissione dal vecchio partito. Vogliamo veramente costruire una cosa nuova, che è qualcosa di diverso". Bersani e D'Alema? "Credo che torneranno a breve dentro il Partito democratico. Auguri", ha risposto.

Commentando poi la dichiarazione di Renzi "non vorrò morire socio di Rousseau", la Boschi ha dichiarato: "Sottoscrivo. Sono d'accordo. Un conto è 'faccio il governo insieme' perché dovevamo salvare il Paese da una emergenza, purtroppo, soprattutto dal punto di vista economico in cui ci stava buttando Salvini – e ha aggiunto - è un po' colpa di Salvini se abbiamo fatto questo governo. Un'altra cosa è immaginare di diventare grillino. Per me non è stato facile votare la fiducia al governo con il Movimento 5 Stelle dopo anni di fake news, insulti ingiusti e falsi nei miei confronti".