FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Manovra, Salvini: "Juncker? Io parlo con le persone sobrie"

Il presidente della Commissione Ue aveva ipotizzato un "rischio Grecia" per il nostro Paese. Di Maio: "Inadatto per suo ruolo"

"Io parlo con persone sobrie che non fanno paragoni che non stanno né in cielo né in terra". Lo ha affermato il vicepremier e ministro dell'Interno Matteo Salvini, rispondendo a una domanda sulle affermazioni del presidente della Commissione Ue Jean-Claude Juncker, che aveva ipotizzato un "rischio Grecia" per l'Italia dopo la nota di aggiornamento al Def. Di Maio: "Juncker inadatto per suo ruolo".

"In una grande famiglia - ha aggiunto Salvini - non ci sono figli di serie A e figli di serie B. Se qualcuno straparla perché rimpiange un'Italia precaria e impaurita, magari per poter comprare sotto costo le aziende che sono rimaste in questo Paese usando spread e mercati per intimorire qualcuno ha trovato il ministro sbagliato ed il governo sbagliato".

Di Maio: "Juncker inadatto per suo ruolo" - Anche Luigi Di Maio ha attaccato Juncker. "Non è adatto a svolgere il ruolo di presidente della Commissione Europea, ormai è evidente. Come mai tutti si sentono in diritto di fare la morale a noi, che abbiamo stabilito un rapporto deficit-Pil al 2,4% ma non a Paesi che hanno un rapporto deficit Pil al 2,8%?", ha ricordato Di Maio citando la Francia e "le continue violazioni dell'export tedesco che da anni e anni viola le regole comuni. Anche in quel caso dalla Commissione solo silenzio".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali