FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

M5s, vertice con Grillo e Conte per decidere sul futuro del Movimento: ruolo ad hoc per l'ex premier

All'Hotel Forum di Roma il ristretto summit tra il fondatore e i "big" 5 Stelle. Tra di loro anche Di Maio, Fico, Crimi, Taverna, Patuanelli e Bonafede

Roma, il vertice del M5s con Grillo e Conte

Si è tenuto presso l'Hotel Forum di Roma lo stato maggiore del M5s per decidere sul futuro del Movimento e di Giuseppe Conte, per il quale sarebbe pronto un ruolo ad hoc. Un vertice ristrettissimo, che si sarebbe dovuto tenere a Marina di Bibbona, nella villa di Beppe Grillo. Oltre al fondatore e garante del Movimento, presenti anche il premier uscente, i ministri Luigi Di Maio e Stefano Patuanelli, il presidente della Camera Roberto Fico e il capo politico Vito Crimi.

La riunione ha visto la partecipazione anche di Alfonso Bonafede e Roberto Fraccaro. Alcuni di loro si sono collegati in modalità video. Sia Conte sia Grillo, quest'ultimo entrato ed uscito dall'albergo con indosso un casco bianco stile astronauta, non hanno rilasciato alcuna dichiarazione al termine dell'incontro.

 

 

Depistaggi, smentite e silenzi hanno preceduto il vertice. In mattinata diversi cronisti e fotografi si sono recati a Villa Corallina, sulla costa tirrenica del livornese. Nella villa c'era l'auto di Grillo, ma non l'ex comico sebbene il custode della residenza, interpellato dai cronisti, avesse confermato la
presenza in loco del garante. Ma Grillo, usando un'auto diversa dalla sua, era già in viaggio per Roma.

 

Le ipotesi sul ruolo di Conte circolate prima del summit erano state diverse: si va da un ruolo all'interno dell'organo collegiale a cinque appena votato su Rousseau a una carica apicale, simile a quella del capo politico. Con un'appendice: Grillo è sempre stato scettico sulla formula della leadership collegiale.

 

 

Grillo: transizione ecologica è futuro, andiamo lontano "Transizione ecologica vuol dire futuro, non solo per salvare il pianeta, ma per garantire un buon futuro a tutte le persone. Vuol dire ridurre le disuguaglianze e la povertà. Dobbiamo mettere la transizione ecologica all'interno delle politiche della vita quotidiana, perché si tratta davvero di cambiare il modo in cui viviamo, il modo in cui produciamo, viaggiamo e consumiamo. Per questo, tutti dobbiamo fare la nostra parte. Abbiamo le tecnologie, le idee e lo spirito di comunità che ci ha sempre contraddistinto. Ora, è arrivato il momento di andare lontano". Lo ha scritto Beppe Grillo sul suo blog. 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali