FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Italia Viva: "A Conte non resta che accordarsi con Renzi o dimettersi"

La reazione dei renziani allʼ"operazione responsabili" lanciata dal dem Bettini per assicurare al governo Conte bis una maggioranza che faccia a meno di Italia Viva. Il ministro Bellanova: "Il Pd si sta consegnando al M5s"

"Se davvero Conte non riuscisse a portare a casa i responsabili, ed è difficile immaginare che il tentativo riesca, per il premier ci sarebbero solo due strade. O un accordo con quel Renzi che fino ad oggi è stato attaccato dalle veline di Chigi e direttamente dal premier o le dimissioni". Così dalle parti di Italia Viva si replica all'invito di Goffredo Bettini, esponente di peso del Pd e braccio destro del segretario Nicola Zingaretti a "fare a meno di Iv" sostituendo i parlamentari renziani con "responsabili" da trovare in Aula.

"Più ci attaccano più significa che abbiamo vinto" galvanizza i suoi Matteo Renzi in privato. Ma pubblicamente, nel giorno in cui sono volati gli stracci, il leader di Italia Viva si è limitato a citare Confucio: "La pazienza è potenza. Ci vuole pazienza per sopportare le fake news di questi giorni. Ma noi ne abbiamo tanta: il gelso diventerà seta". Dopo qualche ora Renzi ha ostentato ancora calma, postando foto delle montagne innevate del Pakistan, dove si trova in queste ore. "Ci sono momenti in cui è bello riscoprirsi a riflettere, ammirando la natura incontaminata. Anche a 4.000 metri. E quassù non ci sono polemiche ma solo tanta bellezza. Ci aspettano giorni impegnativi, buona settimana a tutti".

 

Ma intanto a Roma è successo di tutto. E Renzi sa che al suo ritorno dovrà immergersi fino al collo nelle polemiche oggi lontane, con Goffredo Bettini che si assicura "si può fare a meno di IV". Il leader di Italia Viva continua a sostenere invece che non ci saranno defezioni nelle sue fila, anzi arriveranno nuovi ingressi già nella prossima settimana. Iv dichiara fallita l'operazione "responsabili" e arriva a dire che ora a Conte non resta che accordarsi con Renzi o dimettersi. "Sono giorni pieni di inutili polemiche", scaccia via i pensieri Renzi. Ma restano i sospetti che una parte del gruppo parlamentare nato a settembre con la scissione possa non seguire Renzi nella sua linea di sfida a Giuseppe Conte.
 

Cinque o sei i senatori a rischio, ma gli interessati smentiscono. Gelsomina Vono, ex M5S, fa sapere che non avrebbe alcuna intenzione di lasciare Iv. E Donatella Conzatti: "Siamo nell'epoca delle fake news. E bisogna anche ribadire l'ovvio. Ai limiti di apparire una excusatio non petita, dico che sono Italia Viva. L'altra è una notizia inventata (ad arte) e falsa". Gli altri sono Giuseppe Cucca, Eugenio Comincini e Leonardo Grimani, forse anche Ernesto Magorno. Tutti hanno finora escluso in modo più o meno esplicito di voler ritrovare un approdo nel Pd - provenienza di alcuni di loro - o tra i cosiddetti responsabili che puntellerebbero il Conte bis a Palazzo Madama. Ma dai dem si moltiplicano le voci su senatori e deputati di Iv desiderosi di tornare indietro perché non si riconoscono nella strategia dell'ex premier o vedono troppo a rischio la propria riconferma in caso di elezioni anticipate.

Bellanova: "Il Pd si sta consegnando a populismo M5S" - "Questo è un governo dove il Pd si è molto appiattito sulle posizioni del M5s: il Pd si sta consegnando a un populismo che francamente non credo farà bene a questo Paese - avverte il ministro per l'Agricoltura - ricordo che con Franceschini e con tanti ministri dem di questo governo facevamo parte dello stesso gruppo e abbiamo contrastato insieme sia la questione giustizia sia il reddito di cittadinanza sia quota 100. Se abbiamo fatto queste battaglie quando eravamo all'opposizione, adesso cosa è cambiato?".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali