FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Elezioni Brasile, per i sondaggi Lula favorito su Bolsonaro

Urne aperte il 2 ottobre. Lo sfidante potrebbe passare al primo turno. Il leader uscente paga questione ambientale e gestione catastrofica della pandemia

 brasile, lula, bolsonaro, combo, elezioni
Afp

Le elezioni presidenziali si terranno in Brasile il 2 ottobre per scegliere i governatori dei 27 Stati ed eleggere il Presidente della Repubblica per i prossimi quattro anni.

I candidati in corsa sono undici ma ad avere reali possibilità sono il presidente uscente Jair Bolsonaro e l'ex presidente Luz Inacio "Lula" da Silva. Quest’ultimo è dato da tutti i pronostici come favorito.

 

Scontro tra titani - Lula e Bolsonaro, in questi mesi di accesa campagna elettorale, si sono misurati anche in due dibattiti televisivi: i due front - runner hanno insistito sulla loro esperienza e si sono attaccati l'un l'altro. 

Da una parte c’è Lula, leader operaio al governo dal 2003 al 2010 e accusato di corruzione e riciclaggio di denaro che lo ha lasciato fuori dalla corsa del 2018. 

 

Dall’altra, invece, Bolsonaro, fautore dello slogan "il Brasile sopra tutto, Dio sopra tutti" tanto caro ai suoi sostenitori cristiani evangelici. La sua rielezione è a rischio a causa della catastrofica gestione della pandemia: quasi 700mila morti, una forte opposizione ai lockdown e il ritardo nell’acquisto dei vaccini. C’è poi la questione ambientale: i suoi quattro anni sono stati anche segnati dalla peggiore deforestazione dell'Amazzonia dell'ultimo quindicennio. Dal punto di vista economico l'invasione russa dell'Ucraina ha alimentato l'inflazione e l'insicurezza alimentare, Bolsonaro ha attenuato il colpo abbassando le tasse sul carburante e sostenendo i pagamenti del welfare per milioni di brasiliani in difficoltà ma il provvedimento è in scadenza a dicembre. 

 

 

"Fame Zero" - Se Lula dovesse vincere , si verificherebbe il ritorno a un governo di sinistra per la quarta democrazia più grande al mondo. La sua strategia comunicativa punta all’assunto: "Quando c’ero io si stava meglio", promettendo di combattere la fame e la povertà come ha fatto durante la sua presidenza, attraverso il progetto governativo "Fame Zero". Bolsonaro attacca Lula definendolo un "ladro", ricordando agli elettori l’inchiesta sulle tangenti che lo ha visto coinvolto, annullata poi nel 2021.

 

Le elezioni - I sondaggi danno da Silva con un vantaggio imponente che potrebbe addirittura dargli una vittoria al primo turno. All'inizio di questo mese, Bolsonaro ha dichiarato in un'intervista che se non dovesse vincere il primo turno di domenica "sarà successo qualcosa di anormale all'interno della Corte elettorale". E ha persino accusato alti esponenti dell'autorità elettorale, che sono anche giudici della Corte suprema, di lavorare contro di lui.

TI POTREBBE INTERESSARE

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali