FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Di Maio: "La riforma della prescrizione resta, troveremo lʼaccordo con la Lega"

"Eʼ chiaro ed evidente che il nostro obiettivo sulla giustizia è diminuire i tempi, accelerare i processi e non garantire più lʼimpunità"

Di Maio: "La riforma della prescrizione resta, troveremo l'accordo con la Lega"

Il vicepremier Luigi Di Maio afferma che la riforma della prescrizione "rappresenta un punto fondamentale" e si dichiara "fiducioso" di trovare "un accordo con la Lega". Lo ha detto intervenendo a Radio Radicale, specificando che la riforma deve essere approvata nel ddl anticorruzione: "Chi parla di stralcio in queste ore non sta dicendo la verità".

"Io credo che la prescrizione come le nuove assunzioni nel comparto della giustizia e la semplificazione del codice civile per le imprese, rappresenti un passaggio fondamentale per accorciare i tempi della giustizia e garantire giustizia ai cittadini, basta con le impunità dei furbetti del quartierino che si salvavano dai processi per frode fiscale" aggiunge Di Maio. "E' chiaro ed evidente che il nostro obiettivo sulla giustizia è diminuire i tempi, accelerare i processi e non garantire più l'impunità. Per fare questo dobbiamo riformare la prescrizione. La prescrizione si riforma in tre righe, dicendo da quando si ferma: cioè dicendo da quando una persona è sicura che si arriverà al terzo grado di giudizio. Quindi un colletto bianco non la fa più franca per i reati finanziari, per i reati di corruzione".

Prossime elezioni Ue saranno anti austerity - Le prossime elezioni europee "saranno anti-austerità, tutti i popoli europei chiederanno un cambio di passo. Da parte nostra ce la metteremo tutta per creare un ago della bilancia nel Parlamento europeo con un nuovo gruppo, per far diventare il Movimento 5 stelle con il suo nuovo gruppo ago della bilancia come lo e' stato in Italia dopo le elezioni del 4 marzo", dice ancora il vicepremier e leader del M5S, ribadendo l'intenzione di non schierarsi ne' con il Ppe nè con il Pse ma di creare "un nuovo gruppo con una sua identità legata al lavoro, all'innovazione, all'ambiente".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali