FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Conte: Manovra per la crescita, nessuna possibilità di uscita dallʼeuro

"Riteniamo che questo giudizio sia corretto alla luce della soliditaà economica del Paese: lʼItalia è la 7/a potenza industriale al mondo e la 2/a manifattura Ue"

Conte: Manovra per la crescita, nessuna possibilità di uscita dall'euro

"Con la manovra economica, evitiamo una stretta recessiva e rilanciamo la crescita grazie agli investimenti e ad un programma di profonde riforme strutturali". Lo afferma il premier Giuseppe Conte in una nota dopo il giudizio dell'agenzia Standard and Poor's. "L'Italia è saldamente collocata all'interno dell'Unione europea e non c'è alcuna possibilità di uscita dall'Ue o dall'Eurozona", ha assicurato.

"S&P lascia invariato il suo rating. Riteniamo che questo giudizio sia corretto alla luce della soliditaà economica del Paese: l'Italia è la 7/a potenza industriale al mondo e la 2/a manifattura Ue".

"La competitività delle imprese - prosegue Conte - ci permette di avere un surplus commerciale consistente e il risparmio delle famiglie è solido. Sulla decisione di portare in negativo l'outlook e su alcuni giudizi negativi sulla manovra economica, siamo fiduciosi che mercati e istituzioni internazionali comprenderanno la bontà delle nostre misure", ha concluso il premier.

Di Maio: i mercati posso stare tranquilli - "Come tranquillizzare i mercati? Dicendo che non usciamo dall'euro. Perche' tutti si sono convinti, a causa di una narrazione sbagliata che qualcuno ha voluto fare, e non noi del governo, che l'Italia voglia uscire dall'euro e dall'Europa. Noi non soltanto ci stiamo bene, ma tra alcuni mesi si vota per le europee e quindi l'Europa diventa di nuovo quella dei cittadini". Lo ha detto il ministro dello Sviluppo economico Luigi Di Maio a Paternò nel Catanese.

"Io sono sicuro che a livello europeo - ha aggiunto Di Maio - tutti i cittadini provocheranno una scossa forte, politica, per mandare a casa questa classe dirigente che in questi anni ha tagliato la nostra sanità, le nostre pensioni, il welfare ed i servizi ai Comuni, con il debito pubblico che è perfino aumentato".

"Standard and Poor's non ci ha declassati - ha detto il vicepremier -. Siccome bisogna leggere il negativo anche dove non c'è, tutti dicono che ci ha 'mazzolati'. Invece deve essere ben chiara una cosa: questo governo non arretra, si fara' il reddito di cittadinanza, si farà la pensione di cittadinanza, si farà la quota 100 per mandare in pensione le persone".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali