FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Congresso delle famiglie, dopo le polemiche il presidente Istat annulla la partecipazione

La rinuncia "per evitare che una decisione del tutto personale possa essere interpretata come una decisione del presidente dellʼIstituto"

Congresso delle famiglie, dopo le polemiche il presidente Istat annulla la partecipazione

Il demografo in quota Lega Giancarlo Blangiardo, presidente dell'Istat, ha rinunciato a prendere parte quale relatore al Congresso mondiale delle famiglie di Verona. La decisione è stata presa dopo le polemiche per la sua presenza. Fa comunque discutere anche la presenza di Silvana De Mari, medico e scrittrice condannata per diffamazione perché "offendeva in più occasioni l'onore e la reputazione delle persone con tendenza omosessuale"

A protestare per la presenza di Blangiardo erano stati sia Cgil Flc e Femministat (sigla che riunisce le donne lavoratrici dell'Istat), sia la senatrice Pd Monica Cirinnà, secondo la quale "il rappresentante di una istituzione così fondamentale per la vita della Repubblica ha il dovere di mantenersi imparziale, per garantire il prestigio dell'Istat stesso".

Dopo le polemiche, così, Blangiardo ha rinunciato a partecipare "al fine - spiega una nota dell'ufficio stampa dell'Istat - di evitare che una decisione del tutto personale possa essere interpretata come una decisione del presidente dell'Istat".

Continua invece a far discutere la partecipazione di Silvana De Mari, medico e scrittrice di libri fantasy condannata per diffamazione perché secondo il giudice "offendeva in più occasioni l'onore e la reputazione delle persone con tendenza omosessuale" e sostenitrice di una relazione tra omosessualità e satanismo. La De Mari è stata al centro di polemiche anche per affermazioni che sostengono sia "documentato che gli uomini che fanno sesso con altri uomini hanno rischi maggiori di contrarre malattie e tumori".

Intanto intorno all'evento in programma a Verona tra il 29 e il 31 marzo si stanno organizzano contromanifestazioni che hanno un parterre sempre più ampio di adesioni: tra gli ultimi a dare per certa la prossima partecipazione sono stati Amnesty, Telefono rosa, il segretario della Cgil Maurizio Landini e il sindaco di Napoli Luigi de Magistris.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali