FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Casellati a Tgcom24: "No ai Dpcm calati dall'alto, deve essere il Parlamento a decidere"

Il presidente del Senato ha parlato della necessità di "aprire in sicurezza e subito tutte le attività, il tempo è un fattore decisivo"

Maria Elisabetta Alberti Casellati parla a Tgcom24 della Fase 2 e dice no ai Dpcm calati dall'alto. "Il Parlamento sia protagonista della ripresa con una visione del futuro basata sulle priorità", ha detto il presidente del Senato. "A settembre gli alunni devono tornare in classe", aggiunge. Secondo la Casellati "serve mettere soldi nelle tasche degli italiani, investire nella piccola e media impresa e nelle infrastrutture evitando vincoli burocratici". 

 

"Parlare oggi di centralità del Parlamento agli italiani che si trovano in grande difficoltà - ha aggiunto - sembrerebbe un gioco dialettico, una questione fuori dai problemi della quotidianità, ma non è così".

 

La Casellati ha infatti sottolineato che "è un principio costituzionale che regge le nostre vite. Dalle libertà personali, potete uscire di casa, a quelle economiche, aprite le attività, è il Parlamento il luogo dove si decide, dove le risorse vanno allocate, che ascolta la voce dei cittadini, che riporta le istanze dei territori, delle famiglie, delle imprese".

 

Fondamentale per il presidente del Senato è necessario "aprire tutte le attività, ovviamente in situazione di sicurezza sanitaria, aprirle subito perchè il tempo è un fattore decisivo e quindi mettere soldi nelle tasche degli italiani e dire una no molto fermo ai vincoli, alle troppe carte della burocrazia. Penso a un piano per le infrastrutture".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali