FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Bus dirottato, al via lʼiter di cittadinanza per Ramy e per Adam

Il ministro dellʼInterno Salvini: "Per atti di bravura o coraggio le leggi si possono superare". Il 13enne egiziano esulta: "Eʼ il giorno più bello della mia vita"

Il ministro dell'Interno Matteo Salvini ha dato l'ok alla cittadinanza per Ramy, il 13enne egiziano "eroe" dello scuolabus dirottato nel Milanese. "Ramy è come se fosse mio figlio e ha dimostrato di aver capito i valori di questo Paese - ha affermato il vicepremier - . Per atti di bravura o coraggio le leggi si possono superare". L'iter sarà avviato anche per Adam El Hamami, l'altro 13enne che ha dato l'allarme, anche lui figlio di immigrati.

Ramy: "E' il giorno più bello della mia vita, grazie a Salvini e Di Maio" - Alla notizia Ramy ha espresso grande gioia: "Sono contento, ringrazio Matteo Salvini e Luigi di Maio". E poi, uscendo dal campo del Tardini di Parma dopo aver dato il cinque a tutti i giocatori della nazionale, emozionatissimo ha detto: "E' il giorno più bello della mia vita". Con Ramy c'erano anche il fratello, il compagno di scuola Adam e un piccolo amico di quest'ultimo. Il provvedimento riguarderà, sia per Ramy sia per Adam, solo i ragazzi e non le loro famiglie.

Al Viminale 5 ragazzini e 12 carabinieri - Nel frattempo, Salvini ha annunciato che incontrerà al Viminale cinque ragazzi della scuola Media "Vailati" e 12 carabinieri che sono stati coinvolti nel dirottamento dello scuolabus sulla strada Paullese, in zona San Donato Milanese. 

I ragazzini che incontrerà Salvini - I ragazzi che Salvini incontrerà sono: Adam che, dopo aver nascosto il telefonino al terrorista, è riuscito a chiamare i carabinieri fornendo indicazioni utili; Aurora che, presa in ostaggio, ha mantenuto la calma e il sangue freddo; Fabio che ha parlato con il terrorista cercando di dissuaderlo e tranquillizzarlo; Nicolò che si è offerto come ostaggio dopo la richiesta del terrorista; e Ramy che ha chiamato i carabinieri e per il quale, appunto, il ministro si è detto favorevole alla concessione della cittadinanza.

Di Maio: "Felice di aver convinto Salvini" - Il vicepremier, Luigi Di Maio, ha commentato con entusiasmo la notizia riguardo la decisione di Salvini di concedere la cittadinanza a Ramy: "Nei giorni scorsi avevo inviato una lettera proprio ai ministeri competenti per chiedere loro di conferire la cittadinanza per meriti speciali al piccolo Ramy. Sono felice di aver convinto anche Salvini sulla cittadinanza a questo bambino. L'ho gia' detto: questo è un Paese che vale molto più della semplice indignazione", ha detto. 

Bonafede: "Governo compatto" - "Prendiamo atto che finalmente anche Salvini si è convinto. Questa è l'ennesima dimostrazione di come questo governo possa viaggiare compatto per i cittadini": è questo il commento del ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali