FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

A Milano la convention di Fratelli d'Italia | Giorgia Meloni: "Usa paghino costo delle sanzioni, non faremo i muli da soma dell'Occidente"

A Milano si apre la convention di Fdi e la leader del partito lancia un duro attacco a Biden: "C'è chi con la guerra in Ucraina ci sta pure guadagnando"

"Ci faremo trovare pronti con le idee giuste e le persone giuste".

Queste le parole di Giorgia Meloni nella sua relazione introduttiva alla convention di Fratelli d'Italia a Milano. "Oggi bisogna fare i conti con la realtà: la colpa principale di questa decadenza ce l'ha l'Occidente che ha rinunciato alla sua anima, che ha svenduto i suoi valori al miglior offerente", ha detto la leader del partito.

Giorgia Meloni apre la convention programmatica di Fratelli d'Italia


"Non faremo i muli da soma dell'Occidente" - 

"Con la stessa fermezza con cui abbiamo invitato il governo italiano a mostrarsi leali con i nostri alleati, oggi chiediamo agli alleati di mostrarsi leali con l'Italia. Perché in questa crisi c'è chi paga di più e chi addirittura potrà guadagnarci. Per questo chiediamo un fondo di compensazione, cui partecipi l'Occidente nel suo complesso. Non posso accettare che Biden dica che le sanzioni avranno un impatto minimo sugli americani, perché qui l'impatto sarà massimo e sarà il caso che redistribuiamo i carichi perché non faremo i muli da soma dell'Occidente", ha detto Giorgia Meloni.


 



 


"Siamo più europeisti di tanti soloni di Bruxelles" - 

"Tutti diranno che le nostre critiche sono frutto di un approccio antieuropeista. È l'esatto contrario. Noi siamo più europeisti di tanti soloni di Bruxelles. L'Europa si è presentata all'appuntamento con la storia senza una politica estera, senza una difesa, quasi totalmente dipendente sull'energia e le materie prime, impreparata ad affrontare la crisi umanitaria. Sbagliano quelli che si permettono di segnalare che c'è un piccolo problema o quelli che fanno finta di niente? Qualcosa non sta funzionando". Lo ha detto la presidente di FdI, Giorgia Meloni, nel corso della sua relazione introduttiva alla conferenza programmatica di Fratelli d'Italia.


 


"L'Europa avrebbe potuto giocare un altro ruolo? La risposta è no. Non avrebbe potuto svolgere un altro ruolo, perché nessuna nazione europea rispetta l'impegno preso con la Nato" sul 2% del Pil in difesa. "L'Europa ha deciso di farsi difendere dagli Usa e, se qualcuno che ti difende, non lo fa gratis. Noi siamo più europeisti di tanti soloni di Bruxelles. Per questo da sempre rivendichiamo che da sempre la Nato sia dotata di due colonne, una americana e una europea". Per quanto riguarda le spese militari, "vogliamo essere alleati e non sudditi ed esserlo ha un costo", ha chiarito Meloni.


 


"Draghi chieda a Ue che risolva effetti crisi" -

 "Chiediamo a Draghi di prendere questa sua autorevolezza che sta in cantina, spolverarla, e andare in Europa per chiedere di rivedere le priorità del Pnrr, in modo da intervenire sugli effetti della crisi: bisogna tenere in equilibrio la sostenibilità ambientale con quella sociale", ha detto ancora Meloni aggiungendo: "Le risorse vanno concentrate sulla crisi". 


 


"Vogliamo arrivare in vetta per guardare più lontano" -

 "Più saliremo più sarà nostra responsabilità di tenere i piedi piantati per terra". Questo il messaggio di chiusura della leader di FdI, Giorgia Meloni. "La nostra preparazione è stata lunga: più saliremo e più porteremo con noi i nostri sogni e tutto quello da cui veniamo. L'unica ragione per cui vogliamo arrivare in vetta è - conclude Meloni - perché sappiamo che da là possiamo guardare più lontano". 


Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali