FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

"Parliamo di Bibbiano": Lucia Borgonzoni irrompe in Aula con una maglietta sul caso degli affidi illeciti

La senatrice della Lega si rivolge al premier Conte, a Palazzo Madama per la fiducia: "Lei ha detto di essere lʼavvocato del popolo. Sa cosʼè Bibbiano?". La presidente Casellati ha sospeso la seduta

"Parliamo di Bibbiano": Lucia Borgonzoni irrompe in Aula con una maglietta sul caso degli affidi illeciti

Seduta sospesa a Palazzo Madama durante le audizioni per la fiducia del Conte bis dopo che Lucia Borgonzoni (Lega), togliendosi la giacca, ha mostrato una maglietta con la scritta "Parliamo di Bibbiano" e ha affermato rivolgendosi al premier incaricato: "Lei ha detto di essere l'avvocato del popolo. Sa cos'è Bibbiano?". La presidente Casellati ha chiesto alla senatrice di rimettersi la giacca, sospendendo la seduta per qualche minuto.

Borgonzoni nel suo intervento in Aula al Senato ha insistito poi sulla vicenda di Bibbiano seguita dai colleghi del Carroccio che l'hanno accompagnata con il coro "dignità dignità", scatenando uno scontro verbale a distanza e tensioni tra senatori della Lega e del Pd.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali