FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Contenuto sponsorizzato

Auto green: c’è elettricità nell’aria
 

Il mondo ci chiama con voce sempre più forte a limitare le emissioni di gas serra e a cambiare rotta. Volvo è in prima fila: auto sì, emissioni no.

Volvo è in prima fila: auto sì, emissioni no

Il lockdown è arrivato in modo imprevedibile ma ha avuto l’effetto di mostrarci un mondo possibile con meno emissioni di gas inquinanti. L’aria nelle zone fortemente urbanizzate è decisamente migliorata nei giorni di stop forzato, ma non è stata l’unica a beneficiarne. Anche le acque dei fiumi, dei laghi e del mare sono tornate a essere trasparenti. Questo ha reso evidente che in poco tempo la natura sa essere resiliente e si può davvero ancora cambiare il destino del Pianeta vivendo in modo sostenibile.

La sostenibilità è il tema dei temi che porta a cercare un equilibrio tra le esigenze dell’umanità e quelle della Terra. Una sfida che è stata da tempo raccolta da Volvo Cars che ha accolto le linee dell’Accordo di Parigi sul clima del 2015 che prevedono di limitare l’aumento di temperatura a livello globale a 1,5 gradi centigradi. La scelta di Volvo è di portata rivoluzionaria poiché ha deciso di ridurre del 40% l’impronta di carbonio per ogni auto prodotta fra il 2018 e il 2025 per arrivare a diventare entro il 2040 un’azienda 100% carbon neutral. Questo quindi non significa soltanto puntare sull’elettrificazione delle auto ma anche sulla riduzione delle emissioni di carbonio dell’intera filiera produttiva, comprese le iniziative di riciclaggio e riutilizzo dei materiali. Una vera svolta.

 

“Stiamo trasformando la nostra azienda attraverso azioni concrete, non limitandoci a promesse simboliche”, ha dichiarato il CEO, Håkan Samuelsson. Il primissimo step, però, è quello di portare entro il 2025 al 50% la quota delle vendite di auto esclusivamente elettriche sul totale di vendite a livello globale, con il resto costituito da auto ibride: questo porterebbe a una riduzione del 50% delle emissioni allo scarico di CO2 per vettura fra il 2018 e il 2025.

 

Da dove iniziare? In attesa della prima Volvo completamente elettrica, la XC40 P8 Recharge, che vedremo a fine anno, oggi Volvo punta sulla ampia offerta di varianti ibride plug-in hybrid e mild hybrid disponibili per tutti i modelli in gamma. E un ruolo importante lo gioca ovviamente - oltre alla SUV compatta XC40 - la best seller globale Volvo XC60, il SUV medio di lusso la cui seconda generazione sta replicando il successo della prima, che arrivò a un milione di vetture vendute nel mondo. Con il MY21 arrivano nuovi dettagli estetici e si affina la tecnologia, ma la sostanza fatta di versatilità e sicurezza al massimo livello resta invariata. E per i green lover, appunto, il rispetto per l’ambiente garantito dalla tecnologia plug-in hybrid (con al top della gamma la T8 Twin Engine AWD con motore ibrido a ricarica benzina a trazione integrale da 407 CV) e dalle varianti mild hybrid a 48 Volt.

 

Volvo c’è e anche il suo impegno per il Pianeta. E noi ci siamo?