FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Donne al volante… sicurezza costante

Gli uomini più inclini a violare le regole

Donne al volante… sicurezza costante

Lʼaltra metà del cielo fa meno incidenti stradali rispetto agli uomini. Nel 2016 soltanto il 26,6% degli incidenti stradali accaduti in Italia è stato causato dalle donne al volante, contro il 73,4% degli uomini. A dirlo è lʼIstat, che ha elaborato unʼindagine del Centro Studi Contintental, il produttore tedesco di pneumatici da sempre sensibile al discorso sicurezza.

Per molti non è una sorpresa, sia perché le donne sono solitamente più prudenti degli uomini quando guidano, sia perché la popolazione maschile che ogni giorno si mette al volante è più numerosa di quella femminile. Di certo cʼè anche che i maschietti sono più inclini a violare piccole e grandi regole della circolazione stradale. Ma cʼè anche un altro punto da considerare dellʼindagine condotta dal Centro Studi Continental: osservando le scale statistiche degli ultimi 25 anni ‒ dal 1981 al 2016 ‒ il numero di uomini coinvolti in un incidente stradale riportandone qualche conseguenza è diminuito del 4,2%, mentre quello delle donne è aumentato del 36%. Subiscono cioè più danni derivanti dalla sinistrosità rispetto a una generazione fa.

Per Alessandro De Martino, amministratore delegato di Continental Italia, “la strada da percorrere è ancora lunga: nonostante il calo degli incidenti ‒ si è passati dai quasi 7.000 morti del 2001 ai 3.283 del 2016 ‒ sulle strade viaggiano contemporaneamente mezzi di diverso tipo, peso e ingombro, guidati da professionisti o da semplici automobilisti, motociclisti, ciclisti. Un ecosistema complesso cui darà un contributo essenziale lo sviluppo tecnologico e lʼavvento dei sistemi di assistenza alla guida”. Ferma restando la responsabilità di tutti, perché oltre lʼ80% degli incidenti è provocato da errori umani o comportamenti al di fuori delle regole. “Nessuna tecnologia potrà mai sostituire una guida consapevole ‒ conclude De Martino ‒ e i quasi 10 morti al giorno per incidente stradale sono un fatto inaccettabile”.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali