FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

La savana, i leoni, la fotografia e Land Rover Defender

Land Rover, il fotografo David Yarrow e il Tusk Trust per sensibilizzare lʼopinione pubblica sul declino dei leoni africani

Land Rover nacque alla fine della II Guerra Mondiale e subito andò in Africa. Non che fosse animata da spirito colonialista, ma il Continente Nero sembrava perfetto per testare le qualità di marcia delle vetture inglesi. Da allora, era il 1948, il legame tra Africa e Land Rover è proseguito senza soste, e non manca documentario o film o servizio fotografico che non ce lo ricordi.

Le foto di Yarrow nella Riserva di Borana

Lʼultimo esempio ci arriva dal Tusk Trust e dal fotografo dʼarte David Yarrow. Insieme a Land Rover, da 15 anni partner ufficiale del fondo Tusk, hanno portato avanti una campagna di sensibilizzazione sulla diminuzione dei leoni africani. Dei grandi felini ne restano meno di 20 mila esemplari in libertà, in pratica il Re della Foresta conosce lo stesso declino dei rinoceronti bianchi (ce ne sono 20 mila, i rinoceronti neri addirittura sono 5.000). Gli scatti di Yarrow sono meravigliosi, in alcuni casi sbalorditivi, e ripresi dalla nuova Land Rover Defender.

 

A sostegno della campagna, la Casa automobilistica inglese ha inviato un prototipo della nuova Defender 4x4 nella Riserva di Borana, in Kenya. Un veicolo perfetto per la savana e le piste sterrate della riserva (14.000 ettari), idoneo dunque a dare il suo contributo al tracciamento e al monitoraggio dei leoni. E a riprova di ciò, lʼimpiego del fuoristrada in operazioni quotidiane un poʼ … particolari, come la sedazione di un leone per sostituirgli un radiocollare mal funzionante!

 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali