FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Il viaggio cheap di Seat Arona TGI

Un tour de force di oltre 2.600 chilometri, spendendo in tutto poco più di 120 euro fra benzina e metano

Seat Arona TGI

Si fa un gran parlare di auto elettriche e ibride elettriche, di nuovi standard Euro 6d che, in teoria, dovrebbero portare allʼabbandono progressivo del gasolio, ma alternative valide in giro ci sono. Come il metano, economico ed efficiente, che è valsa una bella nota di merito alla Seat Arona TGI.

Per testarne le qualità, Seat ha organizzato al suo B-Suv un bel viaggetto in quattro Paesi europei: Spagna, Francia, Svizzera e Italia. E la Arona TGI a doppia alimentazione benzina e metano ha percorso 2.611 chilometri, spendendo in tutto poco più di 120 euro di carburante. A conti fatti, il 50 % in meno di quanto avrebbe fatto la stessa Seat Arona ma a benzina. Con il pieno doppio di due carburanti, infatti, la vettura ha percorso mediamente 340 km col metano e 140 con la benzina, per un consumo medio di 4 chili di gas per 100 chilometri.

 

Pensato a ridosso delle vacanze natalizie, il viaggetto di Seat Arona TGI era tuttʼaltro che facile, lineare. Il city Suv spagnolo ha dovuto attraversare Pirenei e Alpi, partendo da Barcellona per raggiungere alla fine della prima tappa (e oltre 1.000 km!) Colmar, sulle Alpi francesi. Il giorno dopo in marcia verso Zurigo e da qui a La Morra, cittadina piemontese di 2.700 abitanti, con un bel relax a base di tagliatelle con tartufi bianchi. Infine ritorno verso i Pirenei a Les Bains de Saint Thomas. Senza svenarsi e in assoluto relax.

 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali