FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Covid, Von der Leyen: "Vaccini mRNA migliori, ci concentreremo su di loro"

La tecnologia dell'RNA messaggero è usata da BioNTech-Pfizer e da Moderna, AstraZeneca e Johnson&Johnson sono a vettore virale

Nell'annunciare i nuovi contratti per l'acquisto di vaccini nell'Ue, Ursula von der Leyen ha sottolineato che bisogna "trarre la lezione dalla prima fase della nostra risposta alla pandemia". Dobbiamo concentrarci, ha detto, "sulle tecnologie che hanno dimostrato di meritarlo, e questo è il caso dei vaccini basati sull'mRNA". La tecnologia dell'RNA messaggero è usata da BioNTech-Pfizer e da Moderna, AstraZeneca e Johnson&Johnson sono a vettore virale.

Coronavirus, le differenze tra i vaccini a mRNA e quelli a vettore virale

Come funzionano i vaccini a mRNAIl compito dell'mRNA è quello di trasportare le istruzioni per la produzione delle proteine da una parte all'altra della cellula, per questo si chiama "messaggero". In questo caso l'RNA trasporta le istruzioni per la produzione della proteina utilizzata dal virus per attaccarsi alle cellule, la proteina denominata Spike.

 

Nuovi vaccini contro le varianti? "E' chiaro - ha spiegato la von der Leyen - che per sconfiggere il virus in modo decisivo, dovremo essere preparati per quanto seguirà: a un certo punto, potremmo aver bisogno di vaccini di richiamo per rafforzare e prolungare l'immunità; e se appaiono delle varianti del virus che sfuggono ai vaccini, avremo bisogno di sviluppare nuovi vaccini che siano adattati a queste varianti; e ne avremo bisogno presto e in quantità sufficienti".

 

Vaccini a vettore virale, ecco come funzionano

 

La produzione nell'Ue "I negoziati che stiamo avviando oggi, e che speriamo di concludersi molto rapidamente, sono un ulteriore passo importante nella risposta dell'Europa alla pandemia. Potranno seguire altri contratti, con altre società". I nuovi contratti, ha aggiunto la von der Leyen, prevedranno che "non solo la produzione dei vaccini, ma anche quella di tutti i loro componenti essenziali, abbia sede nell'Ue".

 

Esercito e polizia schierati per la consegna di 4,2 milioni di dosi di vaccini

Sono oltre 4,2 milioni i vaccini che verranno complessivamente consegnati tra il 15 e il 22 aprile alle strutture sanitarie delle Regioni. Anche la polizia di Stato ha pianificato i servizi di scorta al fine di assicurare che i trasferimenti dei vaccini Pfizer/Biontech arrivati in Italia da Lipsia avvengano nella massima sicurezza.

Leggi Tutto Leggi Meno

 

 

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali