FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Usa, fallisce la raccolta fondi lanciata online per costruire il muro al confine con il Messico: rimborsate le donazioni

Intanto il presidente Donald Trump vola al confine, poi annuncia che non dichiarerà "così velocemente lʼemergenza nazionale"

Usa, fallisce la raccolta fondi lanciata online per costruire il muro al confine con il Messico: rimborsate le donazioni

La campagna lanciata online sul sito GoFundMe per raccogliere i fondi per la realizzazione del muro al confine tra Stati Uniti e Messico "fallisce". L'obiettivo di raccogliere un miliardo di dollari, infatti, non è stato raggiunto e la piattaforma restituirà i soldi a chi finora ha effettuato donazioni. L'iniziativa era stata lanciata in dicembre da un veterano di guerra, Brian Kolfage, e aveva raccolto finora 20 milioni di dollari.

Intanto il presidente Trump, dopo essere volato alla frontiera sud degli Usa, ha spiegato che non dichiarerà "così velocemente l'emergenza nazionale" con la quale potrebbe ottenere i fondi per il muro il Messico. Nel corso di una tavola rotonda alla Casa Bianca, Trump si è detto convinto che il muro e la sicurezza del confine "siano qualcosa che il Congresso può fare".

Il presidente ha anche annunciato che firmerà una legge che consentirà di pagare a posteriori i dipendenti federali colpiti dallo shutdown. Stando al leader Usa, i pagamenti verranno effettuati una volta che la paralisi del governo federale sarà finita. Oggi, al ventunesimo giorno di shutdown, sono oltre 800mila i dipendenti pubblici che non riceveranno i loro stipendi, o perché costretti a stare a casa senza retribuzione o perché chiamati a lavorare (senza però essere pagati) visto che il loro ruolo è "essenziale".

I sindacati dei dipendenti federali fanno causa al governo - La decisione di Trump non è però bastata per fermare i sindacati dei dipendenti federali, che hanno fatto causa al governo americano perché, a loro dire, viola le leggi sul lavoro richiedendo ai dipendenti ritenuti "essenziali" di continuare a lavorare senza stipendio. L'azione legale - riportano i media americani - è stata depositata dai sindacati che rappresentano i lavoratori federali, ovvero la National Federation of Federal Employees, la National Association of Government Employees SEIU e la National Weather Service Employees Organization.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali