FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Usa, bimba di 6 anni con il cancro realizza il sogno di diventare poliziotto

La piccola Abigail, affetta da nefroblastoma, ha prestato giuramento presso il dipartimento di polizia di Freeport (Texas). "Prometto di combattere i cattivi finché la malattia non sarà scomparsa"

Usa, bimba di 6 anni con il cancro realizza il sogno di diventare poliziotto

In Texas la piccola Abigail Arias, una bimba di 6 anni malata di cancro, è riuscita a realizzare il suo sogno: quello di diventare poliziotto. Il tutto grazie all'intervento del dipartimento di polizia di Freeport che le ha fatto prestare giuramento come agente onorario. Abigail è affetta da nefroblastoma, il cosiddetto tumore di Wilms, una neoplasia renale primitiva più frequente in età infantile e di tipo maligno. Le terapie non hanno funzionato e solo un miracolo può salvarla.

Due anni fa alla piccola è stato diagnosticato il cancro: Abigail è stata quindi sottoposta a 80 cicli di chemioterapia ma, dopo un primo periodo di remissione, la malattia è tornata e i medici hanno lasciato poche speranze.

Nel frattempo gli agenti e i genitori hanno lavorato per realizzare il suo desiderio di diventare un poliziotto. Abigail ha prestato giuramento durante una cerimonia ufficiale con tanto di uniforme e l'equipaggiamento da agente. "Prometto di combattere i cattivi finché il mio cancro non sarà scomparso", ha giurato la bimba. "Congratulazioni al nuovo membro del Freeport Police Department, l'ufficiale onorario Abigail Rose Arias!", si legge in un post sulla pagina Facebook del dipartimento.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali