FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

TEMPO REALE

Zelensky: ogni nuova Bucha diminuisce la voglia di negoziare con Mosca | Ungheria: via il petrolio dalle sanzioni alla Russia

Donetsk e Lugansk bloccano Facebook e Instagram



A Kharkiv violenti combattimenti tra ucraini e russi

E' il 77esimo giorno di guerra in Ucraina.

La portavoce del

ministero degli Esteri russo

Maria Zakharova spiega che sono in corso

"contatti con Kiev per i colloqui di pace"

. Ma gli Usa avvertono: "La guerra non sarà breve" e

Zelensky rilancia:

"Ogni nuova Bucha diminuisce la nostra voglia di negoziare con Mosca". Secondo Kiev, un eventuale blitz per liberare i combattenti dall'acciaieria Azovstal causerebbe molte perdite.

Le

repubbliche filorusse di Lugansk e Donetsk,

nell'Ucraina orientale, hanno annunciato di aver

bloccato

l'accesso a

Facebook

e

Instagram

. L'

Ungheria

chiede di escludere il

petrolio

russo dalle sanzioni Ue.
  • 11 mag

    Vice comandante Azov: tutti i civili evacuati dall'acciaieria

    Tutti i civili che si erano rifugiati all'interno dell'acciaieria Azovstal sono stati evacuati. Lo ha detto alla Cnn il capitano ucraino Svyatoslav Palamar, vice comandante del reggimento Azov, precisando che, a causa del costante bombardamento, è difficile fare una valutazione completa della situazione in tutta l'enorme struttura. "I civili di cui ci stavamo prendendo cura non sono più con noi. Sono riusciti a lasciare lo stabilimento", ha spiegato. "Non posso dirlo con certezza, perché nessuna organizzazione internazionale in nessun momento è arrivata o ha avuto accesso per venire a valutare la situazione", ha aggiunto.

  • 11 mag

    Telefonata Scholz-Zelensky: Berlino promette altro sostegno a Kiev

    Il cancelliere tedesco Olaf Scholz ha avuto un colloquio telefonico con il presidente ucraino Volodymyr Zelensky per uno scambio su "altre possibilità molto concrete e pratiche di sostegno da parte della Germania all'Ucraina e hanno concordato di restare un contatto". Lo riferisce in una nota diramata in serata il portavoce di Scholz, Steffen Hebestreit. Il Bundeskanzler ha ribadito al telefono che la Russia debba chiudere la guerra e ritirare le truppe rispettando l'integrità territoriale e la sovranità dell'Ucraina.

  • 11 mag

    Guterres: "Nessuna possibilità immediata di un accordo di pace"

    "E' chiaro per noi che, al momento attuale, non ci sono possibilità immediate di un accordo di pace o di un cessate il fuoco globale". Lo ha detto il segretario generale dell'Onu, Antonio Guterres, rispondendo a una domanda sulla guerra in Ucraina durante la visita al presidente austriaco Alexander Van Der Bellen.

  • 11 mag

    Raid nella regione di Kharkiv, almeno un morto

    Un attacco missilistico sulla regione orientale ucraina di Kharkiv ha provocato oggi la morte di un civile nella citta' di Lozova. Lo ha riferito il sindaco Serhiy Zelensky, citato dall'Ukrainska Pravda. Nei raid e' stato anche distrutto un magazzino di prodotti agricoli.

  • 11 mag

    Senato, Casellati: "Nessun danno da attacco hacker ma guardia alta"

    "Nessun danno dall'attacco hacker che ha coinvolto la rete esterna del Senato. Un grazie ai tecnici per l'immediato intervento. Si tratta di episodi gravi, che non vanno sottovalutati. Continueremo a tenere alta la guardia". Lo scrive su Twitter la presidente del Senato, Elisabetta Casellati.

  • 11 mag

    Mosca: "Un morto e tre feriti in un bombardamento ucraino in Russia"

    E' di un morto e tre feriti il bilancio di un bombardamento delle forze ucraine su un villaggio nella regione russa di Belgorod, vicino alla frontiera. Lo riferisce il governatore, citato dall'agenzia Tass.

  • 11 mag

    Kiev: blitz per liberare i combattenti dall'Azovstal causerebbe molte perdite

    Visto l'isolamento dell'acciaieria Azovstal di Mariupol, che si trova a circa 150-200 km dalle linee ucraine, e la massiccia presenza di forze russe nell'area, un'eventuale operazione militare per cercare di liberare i combattenti asserragliati al suo interno sarebbe molto complessa e comporterebbe "perdite significative" per l'esercito di Kiev. Lo ha detto il numero due dello Stato maggiore di Kiev, Oleksiy Hromov, citato da Interfax Ukraine. L'ipotesi di un'azione militare è stata evocata dal responsabile dell'intelligence del reggimento Azov, Ilya Samoilenko.

  • 11 mag

    Difesa: sito irraggiungibile per manutenzione pianificata

    In riferimento alla notizia circolata circa l'impossibilità di raggiungere il sito internet www.difesa.it, lo Stato Maggiore della Difesa precisa che la stessa è dovuta ad attività di manutenzione da tempo pianificata, in atto sul sito: è quanto si legge in un comunicato diffuso dal ministero della Difesa, che smentisce in tal modo di essere vittima di un cyberattacco.

  • 11 mag

    Rientrato l'attacco hacker al sito del Senato

    Rientrato l'attacco hacker al sito del Senato. E' quanto si apprende dai senatori questori di Palazzo Madama. Secondo quanto ricostruito finora, nel pomeriggio ci sono stati molteplici e simultanei tentativi di accesso al sito, ma senza ripercussioni. In effetti ora il sito è raggiungibile, collegandosi dall'esterno.

  • 11 mag

    Agenzia per cybersicurezza nazionale lavora a ripristino dei siti

    In relazione agli attacchi hacker, l'Agenzia per la cybersicurezza nazionale sta "lavorando a stretto contatto con le amministrazioni colpite per ripristinare i loro siti web (tra cui quello del Senato), analizzando il fenomeno, e suggerendo nel contempo le prime idonee contromisure tecniche".

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali