FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Ucraina, media russi: si è arreso "Kalina", vicecomandante del battaglione Azov | Ma lui in un video smentisce: "Sono dentro l'Azovstal"

Secondo fonti vicine al Cremlino, Palamar si troverebbe nel centro di detenzione preventiva di Rostov sul Don. La smentita in un video sui gruppi Telegram di Kiev: "Io e il mio comando siamo ancora qui"

 Svyatoslav Palamar, Kalina, ucraina, azovstal
Ansa

Giallo sulle sorti del vicecomandante e portavoce del battaglione ucraino Azov, Svyatoslav Palamar (conosciuto col nome di battaglia "Kalina").

Secondo i media russi, si sarebbe arreso mercoledì sera lasciando l'acciaieria

Azovstal

di

Mariupol

. Ma un video diffuso giovedì sui gruppi Telegram vicini a Kiev smentisce la notizia. Nelle immagini appare proprio "Kalina" che conferma di essere ancora "sul territorio dello stabilimento Azovstal".

 


A dare la notizia della resa erano stati su Telegram alcuni profili filogovernativi russi riportando le parole di un reporter inviato al fronte, Dmitrij

Steshin

, ma sottolineando la mancanza di conferme ufficiali. Secondo il canale Telegram Readovka,

Palamar

si troverebbe nel centro di

detenzione preventiva

di

Rostov sul Don

, dove sarebbe stato posto agli arresti dalle autorità russe. 


 


Azovstal, i militari ucraini si consegnano ai russi: molti sono feriti

Sono almeno 265 i combattenti ucraini nascosti nell'acciaieria Azovstal di Mariupol, nell'Ucraina sud-orientale, che hanno deposto le armi e si sono arresi nelle ultime 24 ore. Lo ha dichiarato il portavoce del ministero della Difesa russo, Igor Konashenkov, in un briefing, aggiungendo che 51 militari erano gravemente feriti. Nella notte le forze armate ucraine hanno annunciato di aver ordinato l'evacuazione di tutti i combattenti ancora asserragliati nell'impianto siderurgico Azovstal di Mariupol, cedendo di fatto il controllo della città alla Russia dopo un assedio durato mesi. 
 

Leggi Tutto Leggi Meno


 


Il video di "Kalina": "Siamo ancora qui" -

Giovedì sera la smentita da parte dei media di Kiev. "Oggi (19 maggio) è l'85esimo giorno di guerra. Io e il mio comando siamo sul territorio dello stabilimento Azovstal. È in corso un'operazione, di cui non darò i dettagli. Grazie al mondo, grazie all'Ucraina. Ci vediamo", dice proprio "Kalina" in un breve videomessaggio diffuso dall'Ukrainska Pravda.


 


Stato maggiore Kiev: prosegue evacuazione truppe da Azovstal - 

Intanto le misure per evacuare le truppe ucraine dall'acciaieria Azovstal di Mariupol continuano. Lo ha affermato il vice capo del dipartimento delle operazioni principali dello Stato maggiore delle forze armate ucraine, Oleksiy Gromov. "In direzione di Mariupol, l'intensità delle ostilità è stata ridotta. Si stanno adottando misure per evacuare i nostri eroi", ha sottolineato Gromov. Alla domanda se l'evacuazione delle truppe ucraine da Azovstal al territorio controllato dalla Russia possa rappresentare un rischio per le loro vite, Gromov ha risposto che l'Ucraina crede che la parola data dalla Russia verrà mantenuta. "Sappiamo che il nostro nemico è' insidioso, ma crediamo che la parola data da loro sarà rispettata", ha dichiarato.


 



TI POTREBBE INTERESSARE

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali