Speciale Guerra Ucraina

LA GIORNATA IN TEMPO REALE

Ucraina, Orban a Mosca per "incoraggiare la pace" | Ma Putin respinge la richiesta per il cessate il fuoco

Il leader ungherese contro Borrell: "Se vogliamo porre fine alla guerra, abbiamo bisogno di un approccio politico invece che burocratico"

di Redazione online
05 Lug 2024 - 22:35
LIVE
Ultimo aggiornamento: 15 giorni fa

La guerra in Ucraina giunge al giorno 863. Visita di un giorno a Mosca per Orban, presidente di turno della Ue: "Il mio obiettivo era aprire i canali di comunicazione diretta e avviare un dialogo sulla strada più breve verso la pace. Missione compiuta!", dice il leader ungherese. Ma il presidente russo Putin respinge la richiesta per il cessate il fuoco: "Solo con il ritiro delle truppe dall'Ucraina". Irritazione dei vertici Ue per il viaggio di Orban. "Non ha ricevuto alcun mandato dal Consiglio dell'Ue e non rappresenta l'Ue in alcuna forma", sottolinea Borrell. Immediata la replica del leader ungherese all'Alto rappresentante Ue: "Se vogliamo porre fine alla guerra, abbiamo bisogno di un approccio politico invece che burocratico".

G7, Biden e Zelensky firmano l'accordo di sicurezza Usa-Ucraina

1 di 18
© Ansa © Ansa © Ansa © Ansa

© Ansa

© Ansa


Il primo ministro slovacco, Robert Fico, nella prima apparizione pubblica dopo il suo ferimento, ha affermato che si sarebbe unito al premier ungherese. Viktor Orban, nel suo viaggio a Mosca se fosse stato in buona salute.


"Ho concluso i miei colloqui a Mosca con il presidente Putin. Il mio obiettivo era aprire i canali di comunicazione diretta e avviare un dialogo sulla strada più breve verso la pace. Missione compiuta! Da lunedì andrò avanti" con il lavoro. Lo scrive su X il premier ungherese Viktor Orban.


Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky nella sua prima telefonata con il neo premier britannico Keir Starmer si è "congratulato per la vittoria alle elezioni" e gli ha "augurato di realizzare con successo le aspettative che il popolo britannico associa al nuovo governo". Lo scrive il leader ucraino su X aggiungendo di essere "grato" a Starmer per avergli "assicurato che il sostegno della Gran Bretagna all'Ucraina rimarrà' inalterato. Abbiamo coordinato le posizioni prima del vertice della Nato a Washington e di altri eventi internazionali e abbiamo discusso della continuazione della cooperazione bilaterale".


Il neo primo ministro britannico Keir Starmer, nella prima telefonata al presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, ha affermato che il sostegno britannico alla guerra dell'Ucraina con la Russia e' "incrollabile", . "I leader hanno ribadito il loro fermo impegno nei confronti dell'Ucraina e il primo ministro ha sottolineato che il sostegno del Regno Unito all'Ucraina è incrollabile", ha precisato un comunicato l'ufficio di Starmer a Downing Street.


Il primo ministro ungherese Viktor Orban, che ha effettuato una visita di un giorno in Russia, ha lasciato Mosca prima che fosse colpita da un temporale. Lo ha detto alla Tass una fonte diplomatica. "Il primo ministro ha lasciato Mosca prima del temporale", ha precisato


"Questa è proprio l'assurdità burocratica brusselliana che non ha prodotto alcun risultato nel trovare una via di pace nella guerra Russia-Ucraina. Se vogliamo porre fine alla guerra, abbiamo bisogno di un approccio politico invece che burocratico". Lo scrive su X il premier ungherese Viktor Orban, citando il post dell'alto rappresentante Josep Borrell in cui affermava che il premier magiaro "non rappresentava l'Ue" nella sua visita a Mosca.


Il premier ungherese Viktor Orban, dopo i colloqui con Putin, ha dichiarato che "per l'Europa la pace è la cosa più importante". "Riteniamo che il compito principale dei prossimi sei mesi della nostra presidenza" di turno dell'Ue "sia la lotta per la pace", ha aggiunto. Lo scrive la Tass.


Durante una conferenza stampa con il premier ungherese Viktor Orban, il presidente russo Vladimir Putin ha ribadito che per Mosca una delle condizioni per mettere fine al conflitto è il ritiro delle truppe ucraine dalle regioni rivendicate dalla Russia. Lo riferisce la Tass.


1 di 19
© Ansa © Ansa © Ansa © Ansa

© Ansa

© Ansa


Il primo ministro ungherese Viktor Orban ha chiesto al presidente russo Vladimir Putin un cessate il fuoco in Ucraina per facilitare l'apertura di negoziati, ma Putin ha risposto di essere contrario perché la Russia vuole "una piena e definitiva conclusione del conflitto". Lo ha detto lo stesso Putin in una conferenza stampa congiunta, citato da Ria Novosti. 


Il colloquio con il primo ministro ungherese Viktor Orban è stato "franco e utile". Lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin durante una conferenza stampa congiunta. "La Russia e l'Ungheria continuano il dialogo nell'attuale difficile situazione geopolitica, questo è importante", ha aggiunto Putin.


Al momento "non ci sono prospettive" di negoziati tra la Russia e l'Ucraina. Lo ha detto il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, durante un incontro tra il presidente Vladimir Putin e il premier ungherese Viktor Orban al Cremlino. Il consigliere presidenziale per la politica estera, Yuri Ushakov, ha fatto sapere che Orban non ha portato alcun messaggio dal presidente ucraino Volodymyr Zelensky, da lui incontrato a Kiev il 2 luglio.


La visita di Viktor Orban a Mosca è stata decisa dal premier ungherese "senza alcun accordo" con l'Ucraina. Lo ha chiarito il governo di Kiev.


"Al summit di Washington aumenteremo il nostro sostegno all'Ucraina nel lungo periodo. Kiev deve prevalere e ha bisogno del nostro sostegno. Mi aspetto che ci sia accordo per un pacchetto di aiuti sostanziale". Lo ha detto il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg nella conferenza stampa pre vertice, precisando che le misure per l'Ucraina prevederanno diversi elementi, tra cui un impegno da parte degli alleati a mantenere il livello di aiuti militari "dato sinora", con una "revisione" al summit del 2025. "Si tratta di un ponte verso l'ingresso di Kiev nella Nato", ha detto ancora.


Sono stati 465 nei primi sei mesi dell'anno i civili uccisi da bombardamenti ucraini sul territorio russo, secondo quanto affermato da Rodion Miroshnik, rappresentante speciale del ministero degli Esteri russo per i "crimini ucraini". I feriti sono oltre 2.000. Miroshnik ha precisato che 98 civili sono stati uccisi solo in attacchi compiuti con i droni. Lo riferisce l'agenzia Tass.


"Orban? Lui va a Mosca come primo ministro ungherese, non mi sembra il momento di fare visita alla Russia ma ognuno fa ciò che vuole. L'Unione europea è per la pace ma non per la resa a Putin: deve essere pace, non resa. La proposta di Putin è una farsa, ben vengano dialogo e confronto ma noi continueremo ad aiutare l'Ucraina". Lo ha dichiarato il vicepremier Antonio Tajani, commentando la visita di Viktor Orban in Russia. 


Il primo ministro ungherese Viktor Orban, presidente di turno della Ue, è arrivato a Mosca. Lo riferisce l'agenzia Ria Novosti.


Il primo ministro ungherese e presidente di turno della Ue, Viktor Orban, che secondo voci non confermate ufficialmente dovrebbe arrivare oggi a Mosca, ha riconosciuto di non avere un mandato dell'Unione per trattare sul conflitto in Ucraina.


"La visita del primo ministro Viktor Orbán a Mosca si svolge esclusivamente nel quadro delle relazioni bilaterali tra Ungheria e Russia". Lo afferma una dichiarazione dell'Alto rappresentante Ue Josep Borrell. "Orban non ha ricevuto alcun mandato dal Consiglio dell'Ue per visitare Mosca e non rappresenta l'Ue in alcuna forma". "La posizione dell'Ue sulla guerra di aggressione della Russia contro l'Ucraina si riflette in molte conclusioni del Consiglio europeo. Tale posizione esclude i contatti ufficiali tra l'Ue e il Presidente Putin". 


Cinque persone sono rimaste ferite e un bambino ucciso in un attacco di droni nella Russia occidentale, riferisce il governatore locale.


Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha parlato dei lavori preparatori in vista del vertice della Nato, che si terrà a Washington la prossima settimana, annunciando "cose buone" per il suo Paese. In particolare per quanto riguarda la difesa aerea. "Il vertice dovrebbe diventare forte, forte per l'Ucraina e per tutti i nostri partner. Ci sarà anche una riunione del Consiglio Ucraina-Nato. Stiamo lavorando sui dettagli dei nuovi documenti che firmeremo con i nostri partner, Dovrebbero esserci cose buone in particolare per la difesa aerea".


"La presidenza di turno dell'Unione non ha il mandato di impegnarsi con la Russia per conto dell'Ue. Il Consiglio europeo è chiaro: la Russia è l'aggressore, l'Ucraina è la vittima. Nessuna discussione sull'Ucraina può aver luogo senza l'Ucraina". Lo dichiara su X il presidente del Consiglio europeo Charles Michel. Il riferimento è alle notizie sul viaggio di Viktor Orban a Mosca.

Commenti (0)

Disclaimer
Inizia la discussione
0/300 caratteri