FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

TEMPO REALE

Trump: "Delinquenti i Paesi Nato che non pagano, incoraggerei la Russia ad attaccarli" | Stoltenberg: "Noi siamo pronti a difendere ogni alleato"

Ucraina, attacco russo su Kharkiv: 13 morti. Gli Usa respingono la richiesta di Putin per trattative. Zelensky: "Si calma solo con la forza, dateci armi"

La guerra in Ucraina giunge al giorno 718.

Donald Trump ha dichiarato che incoraggerebbe la Russia a fare "quel diavolo che vuole" a qualsiasi Paese membro della Nato che non rispetti le linee guida di spesa per la difesa, ammettendo che non rispetterà la clausola di difesa collettiva se rieletto. Il tycoon ha detto che "uno dei presidenti di un grande Paese" a un certo punto gli ha chiesto se gli Stati Uniti avrebbero comunque difeso il Paese se fossero stati invasi dalla Russia, anche se "non avessero pagato", rispettando le linee guida di spesa dell'Alleanza, quindi spendendo meno del 2% del Pil per la difesa. "Assolutamente no", ha risposto Trump. "Se non paghi sei un delinquente. Non ti proteggerei". Stoltenberg replica: "Noi siamo pronti a difendere ogni alleato". Intanto è salito ad almeno 13 morti il bilancio dell'incendio scoppiato in seguito a un attacco russo lanciato sulla città orientale ucraina di Kharkiv.

  • 11 feb

    Biden: "Trump vuole dare a Putin luce verde per più violenze"

    Joe Biden attacca Donald Trump per le sue dichiarazioni "spaventose e pericolose" sulla Nato: "Vuole dare la luce verde" a Vladimir Putin per più "guerre e violenza", dice il presidente degli Stati Uniti.

  • 11 feb

    Musk: "Starlink alla Russia? Categoricamente falso"

    "Numerose informazioni false sostengono che SpaceX stia vendendo i terminali Starlink alla Russia. E' categoricamente falso. Nessuno Starlink è stato venduto direttamente o indirettamente alla Russia". Lo afferma Elon Musk su X.

  • 11 feb

    Stoltenberg risponde a Trump: "Pronti a difendere ogni alleato"

    "La Nato resta pronta a difendere tutti i suoi alleati. Ogni affermazione in cui si parli della possibilità che i Paesi membri non si difenderanno reciprocamente mette a rischio la sicurezza di noi tutti, inclusa quella degli Usa, ed espone i soldati americani ed europei a rischi crescenti". Così il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg replica alle recenti dichiarazioni di Donald Trump. 

  • 11 feb

    Rinviata la visita di Putin in Turchia

    La visita di Vladimir Putin in Turchia, prevista per il 12 febbraio, è stata rinviata. Lo ha detto alla Tass una fonte diplomatica turca senza fornire ulteriori dettagli. In precedenza Hande Firat, giornalista del quotidiano Hurriyet ed editorialista del canale televisivo Cnn-Turk, aveva annunciato che la visita era stata annullata. I media avevano precedentemente riferito che Putin avrebbe visitato la Truchia il 12 febbraio, ma il Cremlino non ha confermato l'informazione. 
  • 11 feb

    Trump: "Paesi Nato che non investono nella difesa sono delinquenti" - VIDEO

  • 11 feb

    Zelensky nomina Pavlyuk comandante delle forze di terra

    Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha nominato come nuovo comandante delle forze di terra il tenente generale Oleksandr Pavlyuk, vice ministro della Difesa. Lo riferisce il Kyiv Independent. Nella primavera del 2022 Pavlyuk era a capo dell'Amministrazione militare dell'Oblast di Kiev, ora sostituisce Oleksandr Syrskyi, nominato comandante in capo delle forze armate ucraine l'8 febbraio. Nomnati anche i comandanti delle forze di difesa territoriale, delle forze combinate e delle forze d'assalto aviotrasportate. Le nomine fanno parte dell'atteso rimpasto del comando militare ucraino, che ha incluso il licenziamento dell'alto comandante militare Valerii Zaluzhnyi.

  • 11 feb

    Famiglie in piazza a Kiev chiedono il ricambio per i cari al fronte

    A Kiev, le famiglie dei soldati arruolati che attualmente prestano servizio nelle forze armate hanno partecipato a una manifestazione per chiedere la smobilitazione dei loro parenti. Come riferisce Ukrinform, diverse decine di persone si sono recate in piazza Maidan, cuore della capitale ucraina, portando manifesti e bandiere. Gli attivisti chiedono che i legislatori approvino una legge che stabilisca termini ragionevoli per il servizio militare sotto la legge marziale. Sui cartelli portati dai manifestanti c'erano le scritte: "Nuovi soldati", "Gli eroi non sono schiavi".
     

  • 11 feb

    Intelligence ucraina: truppe russe usano sistema satellitare Starlink di Elon Musk

    Le truppe russe stanno usando il sistema satellitare Starlink di Elon Musk. Lo ha confermato il Direttorato centrale di intelligence del ministero della Difesa ucraino dopo indiscrezioni di stampa. "Le intercettazioni delle conversazioni degli invasori provano che per ottenere l'accesso a internet sono stati installati dei terminali del sistema Starlink" in alcune unità delle Forze armate russe, ha riferito il Gur. A sostegno di questa tesi, il Direttorato centrale d'intelligence ha pubblicato su Facebook lo stralcio di un'intercettazione delle truppe dell'83esima Brigata d'assalto aviotrasportata della Federazione Russa, che opera nella regione di Donetsk, vicino agli insediamenti di Klischchiivka e Andriivka.
     

  • 11 feb

    Ucraina: distrutta la maggior parte dei 45 droni lanciati dalla Russia

    L'Ucraina ha annunciato di aver distrutto la maggior parte dei 45 droni lanciati dalla Russia durante la notte, attacchi che hanno provocato pochi danni materiali, mentre una donna è stata uccisa da una bomba a guida aerea. "Durante la notte, l'occupante ha lanciato 45 attacchi di
    droni. E alla fine dei combattimenti, 40 droni Shahed sono stati distrutti", ha detto l'aeronautica ucraina su Telegram. La caduta di detriti ha ferito leggermente un uomo di 39 anni nella regione centro-orientale del Dnipro, ha detto il governatore Sergiy Lysak.
     

  • 11 feb

    Donald Trump: "Delinquenti i Paesi Nato che non pagano, incoraggerei la Russia ad attaccarli"

    Donald Trump ha dichiarato che incoraggerebbe la Russia a fare "quel diavolo che vuole" a qualsiasi Paese membro della Nato che non rispetti le linee guida di spesa per la difesa, ammettendo che non rispetterà la clausola di difesa collettiva se rieletto. In un comizio a Conway, in Carolina del Sud, Trump ha detto che "uno dei presidenti di un grande Paese" a un certo punto gli ha chiesto se gli Stati Uniti avrebbero comunque difeso il Paese se fossero stati invasi dalla Russia, anche se "non avessero pagato", rispettando le linee guida di spesa dell'Alleanza, quindi spendendo meno del 2% del Pil per la difesa. "Se non paghiamo, ci proteggerete comunque?", ha chiesto. "Assolutamente no", ha risposto Trump. "Se non paghi sei un delinquente. Non ti proteggerei", ha raccontato di aver risposto. "In effetti, li incoraggerei a fare quel diavolo che vogliono. Devi pagare. Devi pagare i tuoi conti". Una dichiarazione che la Casa Bianca descrive come "spaventosa e folle".

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali