FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

TEMPO REALE

Von der Leyen: "L'Ue si prepari a nuovi tagli del gas da Mosca" | Governatore di Donetsk: "Evacuare 350mila civili"

Il sindaco della città chiede agli abitanti di fuggire. Zelensky: "Il ricatto di Putin sull'energia è come una guerra". Nato, il Canada è il primo Paese a ratificare la richiesta di adesione di Svezia e Finlandia

Ucraina, missili russi su Kiev: colpite oltre 200 abitazioni



L'offensiva russa nel Donbass, dopo la conquista del Lugansk, prosegue con la stessa strategia anche in Donetsk: fuoco incessante di artiglieria e raid aerei per fiaccare il nemico prima di sfondare con le truppe nei centri abitati.

Il governatore di Donetsk invita i civili a fuggire dalle città: "Evacuare 350mila persone". Intanto la von der Leyen mette in guardia: "L'Ue si prepari a nuovi tagli del gas". Il prossimo obiettivo dell'Armata di Putin è Sloviansk, sottoposta a intensi bombardamenti da tre giorni, con morti e feriti, mentre le poche migliaia di persone rimaste in città sono state invitate a scappare dalle autorità. Secondo l'Onu sono almeno 335 i bambini morti dall'inizio della guerra.
  • 06 lug

    Bombardamenti a tappeto sul Donbass - VIDEO

  • 06 lug

    Usa al G20: "La Russia ha attaccato l'ordine internazionale"

    "L'affronto della Russia all'ordine internazionale non può andare avanti. Gli Stati Uniti continueranno a ritenere Mosca responsabile dell'ingiusta guerra contro l'Ucraina, in tutte le istituzioni e organi multilaterali". Lo ha detto il segretario di Stato americano, Antony Blinken, in vista della riunione dei ministri degli Esteri del G20 in Indonesia. "La guerra della Russia prende in giro la Carta delle Nazioni Unite", attacca Blinken sottolineando che gli Usa si impegneranno "con il G20 e altri partner internazionali per affrontare le immense sfide umanitarie derivanti dall'invasione dell'Ucraina da parte di Mosca".

  • 06 lug

    Fuoco incessante sul Donetsk

  • 06 lug

    Von der Leyen: "L'Ue si prepari a nuovi tagli del gas da Mosca" 

    "Dobbiamo prepararci a ulteriori interruzioni delle forniture di gas, persino a un'interruzione completa della fornitura da parte della Russia". Così, parlando all'Eurocamera, la presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen. "Oggi - ha quindi spiegato - 12 Stati membri sono direttamente interessati da riduzioni parziali o totali della fornitura di gas. È evidente: Putin continua a usare l'energia come un'arma. Per questo la Commissione sta lavorando a un piano di emergenza europeo".

  • 06 lug

    Governatore Donetsk: 350mila residenti lascino Regione

    Il governatore della regione orientale di Donetsk ha invitato 350mila civili a evacuare alla luce di un'imminente offensiva russa. "E' necessario per salvare vite umane e per consentire all'esercito ucraino di difendere meglio le città dall'avanzata russa. Il destino dell'intero Paese sarà deciso dalla regione di Donetsk", ha affermato il governatore di Donetsk, Pavlo Kyrylenko.

  • 06 lug

    Mosca a Kiev: non attacchiamo le nostre città

    Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov ha dichiarato che le affermazioni dell'Ucraina secondo cui l'esercito russo attaccherebbe le proprie città sono menzogne. "In una parola, sono bugie - ha detto rispondendo a una domanda della Tass -. I fatti sono noti, il nostro ministro della Difesa presenta i fatti quotidianamente". 

  • 06 lug

    Kiev: respinto assalto russo in direzione di Sloviansk

    L'esercito ucraino ha respinto l'assalto delle truppe russe nei pressi di Dolyna, in direzione di Sloviansk, città dell'Ucraina orientale ritenuta dalla Federazione cruciale dopo Lysychansk e Severodonotesk. Lo afferma lo Stato Maggiore ucraino nel suo report della mattina, citato da Ukrinform. Secondo l'esercito di Kiev, le forze militari della Federazione sono state ricacciate indietro vicino a Dolyna. Mentre sono in corso pesanti bombardamenti con mortai e artiglieria lungo la linea di contatto nelle direzioni di Avdiyivka, Kurakhiv, Novopavlivka e Zaporizhia.

  • 06 lug

    Kiev: controffensiva a Kramatorsk, russi si sono ritirati

    L' esercito ucraino ha inflitto perdite significative alle truppe russe nella direzione di Kramatorsk, città orientale nel Donetsk: lo afferma lo Stato Maggiore Generale delle Forze Armate ucraine su Fb, citato da Unian. "Nella direzione di Kramatorsk, i russi hanno sparato contro le infrastrutture civili nelle aree di Siversk e Gryhorivka. Le unità ucraine hanno inflitto perdite significative al nemico durante il suo tentativo di offensiva nelle aree degli insediamenti di Verkhnokamianske, Belogorivka e Gryhorivka. Gli occupanti si sono ritirati", scrive lo Stato Maggiore.

  • 06 lug

    Media: forze filo russe sequestrano due navi straniere

    I separatisti sostenuti dalla Russia hanno sequestrato due navi battenti bandiera straniera nella città portuale ucraina di Mariupol, affermando che ora sono "proprietà statale". Lo riporta il Kyiv Independent, citando media internazionali. Si tratta del primo atto di questo tipo contro la navigazione commerciale dall'inizio della guerra. Si tratta della "Smarta", battente bandiera liberiana, e della "Blue Star", battente bandiera panamense. Secondo l'Organizzazione marittima internazionale (Imo) dell'Onu oltre 80 navi battenti bandiera straniera rimangono bloccate nei porti ucraini, molti dei quali sono sotto il controllo russo.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali