FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

TEMPO REALE

Ucraina, 150mila profughi hanno chiesto protezione in Italia | Putin: "Inutili i tentativi di cancellare la nostra cultura"

Ventiduemila attacchi su obiettivi civili dal 24 febbraio. Il Papa, al termine dell'Angelus dell'Assunta, torna a invocare la pace

Ravenna, arrivata la prima nave carica di mais proveniente dall'Ucraina

La guerra in Ucraina è giunta al 173esimo giorno.

In Italia 150mila cittadini ucraini hanno chiesto protezione mentre, sul fronte militare, l'artiglieria di Kiev avrebbe centrato il quartier generale del gruppo di mercenari russi del

battaglione Wagner

a Popasna, nel Donbass. Il

Papa

, al termine dell'Angelus dell'Assunta, torna a invocare la pace. Putin, dal canto suo, torna a parlare di cancel culture ma, sottolinea, "tutti i tentativi di farlo sono inutili e stupidi".
  • 15 ago

    Putin: i tentativi di cancellarci sono inutili

    "Tutti i tentativi di cancellare la nostra cultura, di cancellare la Russia sono inutili. Questo è semplicemente stupido. E quelli che la pensano diversamente, sfortunatamente per loro, non hanno imparato le lezioni della storia". Lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin nel suo discorso ai partecipanti e agli ospiti del quarto festival 'Tavrida.art' che si sta svolgendo in Crimea.

  • 15 ago

    Ambasciatore di Kiev presso la Santa Sede: "Pronti ad accogliere il Papa in qualsiasi momento"

    "L'Ucraina sarà sicuramente felice di dare il benvenuto al Papa ed è pronta ad ospitarlo in ogni circostanza". Lo ha detto l'ambasciatore di Kiev presso la Santa Sede, Andrii Yurash, in merito a un'eventuale visita del Pontefice nel Paese, prima del viaggio in Kazakistan di metà settembre. Il diplomatico ha anche precisato che "la via più facile per il Santo Padre per arrivare a Kiev è attraverso la Polonia".

  • 15 ago

    I filorussi: "Nuovo raid di Kiev nei pressi della centrale di Zaporizhzhia"

    Diverse esplosioni si sarebbero verificate nei pressi della centrale nucleare di Zaporizhzhia dopo che le forze armate di Kiev avrebbero bombardato la città di Energodar. E' l'accusa dell'amministrazione cittadina filorussa riportata da Ria Novosti. "Oggi, 15 agosto, dal lato opposto del Dnepr, è stato nuovamente aperto il fuoco sui civili e sulle infrastrutture della città di Energodar, hanno scritto le autorità locali su Telegram affermando che nelle ultime due ore, "circa 25 colpi di cannoni pesanti forniti dagli Stati Uniti sono stati inflitti alla città e alla centrale nucleare".

  • 15 ago

    Bbc: "Colpita centrale mercenari russi Wagner nel Donbass"

    L'artiglieria ucraina avrebbe centrato il quartier generale del gruppo di mercenari russi del battaglione Wagner a Popasna, nell'autoproclamata repubblica di Lugansk nel Donbass controllato dalle forze russe. Lo rivelano fonti ufficiali locali e anche fonti filorusse citate dalla Bbc, che però per ora non si pronunciano sulle vittime dell'attacco né forniscono ulteriori dettagli. Considerato legato al Cremlino - che però lo nega -, il gruppo paramilitare Wagner opera anche il Siria, in Libia, nella Repubblica centrafricana e ora nel Mali, ed è accusato di crimini di guerra e di violazioni dei diritti umani.

  • 15 ago

    Putin a Kim Jong-un: "Rafforziamo le nostre relazioni" - VIDEO

  • 15 ago

    Papa: "Invochiamo la pace, preghiamo per il popolo ucraino"

    "Continuiamo a invocare l'intercessione della Madonna perché? Dio doni al mondo la pace. E preghiamo in particolare per il popolo ucraino". Lo ha detto papa Francesco al termine dell'Angelus dell'Assunta. "In questo giorno dedicato alla Madonna - ha affermato il Pontefice - esorto quanti hanno la possibilità a visitare un santuario mariano per venerare la nostra Madre celeste". "Tanti romani e pellegrini si recano a Santa Maria Maggiore, per pregare davanti alla Salus Populi Romani - ha aggiunto -. Lì si trova anche la statua della Vergine Regina della Pace. posta dal papa Benedetto XV". 

  • 15 ago

    Viminale: 150mila cittadini ucraini hanno chiesto protezione

    Secondo i dati aggiornati al 31 luglio, sono stati rilasciati 149.321 permessi di protezione temporanea a cittadini in fuga dalla guerra in Ucraina. Il dossier del Viminale, evidenzia anche un boom delle richieste di asilo di cittadini ucraini, 2.653 negli ultimi 12 mesi, a fronte di poche centinaia lo scorso anno. A oltre mille persone è stata riconosciuta la protezione internazionale. Sono 14.354 i cittadini ucraini nel circuito di accoglienza, di questi 12.919 nei centri di accoglienza e 1.435 in ambito Sai (Sistema di accoglienza e integrazione).

  • 15 ago

    Ucraina, Gb: Russia lavora per referendum nella repubblica del Donetsk

    La Russia lavora per arrivare a un referendum nella repubblica del Donetsk in cui sancire l'annessione a Mosca. Lo spiega il ministero della Difesa britannico. Nel rapporto si ricorda che l'11 agosto, "i media russi hanno riferito che Denis Pushilin, capo della cosiddetta Repubblica popolare di Donetsk , aveva affermato che la data di un referendum sull'adesione alla Russia sara' annunciata dopo la completa liberazione del territorio".

  • 15 ago

    Ucraina, 22mila attacchi russi su obiettivi civili dal 24 febbraio

    Le forze russe hanno effettuato oltre 22.000 attacchi su obiettivi civili in Ucraina e circa 300 su obiettivi militari dall'inizio dell'invasione il 24 febbraio scorso. Lo ha reso noto il vice ministro dell'Interno, Yevhen Yenin, precisando che "tutto può diventare un obiettivo" da attaccare: dalle infrastrutture ai centri commerciali, dalle scuole ai siti del patrimonio culturale del Paese.

  • 14 ago

    Zelensky ai cittadini russi: se restate in silenzio siete complici

    "Quando il male raggiunge un simile livello, il silenzio delle persone si avvicina alla complicità. Pertanto, se hai la cittadinanza russa e resti in silenzio, significa che sostieni" la guerra di Mosca. "E non importa dove ti trovi: che sia in Russia o all'estero, la tua voce dovrebbe suonare a sostegno dell'Ucraina". Lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky nel consueto videomessaggio serale postato su Telegram.

TI POTREBBE INTERESSARE

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali