TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

Turchia: accordo sul grano tra Russia e Ucraina | Dubbi dell'Italia sul piano d'emergenza Ue sul gas

Gazprom riapre il gasdotto Nord Stream. Medvedev: "L'Ucraina potrebbe scomparire dalla mappa del mondo". Zelensky: "La Russia ci usa per provare quello che può fare ad altri Paesi"

di Redazione online
21 Lug 2022 - 21:14
LIVE
Ultimo aggiornamento: 2 anni fa

La guerra in Ucraina entra nel 148esimo giorno e vede il raggiungimento dell'accordo tra Russia e Ucraina sul grano. Lo riferisce il governo turco di Erdogan, precisando che la firma ci sarà venerdì. Medvedev minaccioso: "L'Ucraina potrebbe sparire dalla mappa del mondo". Gazprom annuncia che il gasdotto Nord Stream è stato riavviato dopo la manutenzione. Sulla questione energia, mentre si va verso un accordo Ungheria-Russia su progetti in comune, l'Italia esprime riserve sul piano d'emergenza sul gas presentato dalla Commissione Ue. Lavrov afferma che gli obiettivi russi sono cambiati e non si concentrano più "solo" sull'Ucraina orientale e il Donbass. Ue, via libera a nuove sanzioni contro la Russia: c'è anche l'oro. Zelensky avverte: "La Russia ci usa per provare quello che può fare ad altri Paesi".


Gli Stati Uniti plaudono all'accordo fra la Russia e l'Ucraina sulle esportazioni di grano. Lo afferma il portavoce del Dipartimento di Stato, Ned Price. Gli Usa accolgono positivamente, mette in evidenza, qualsiasi intesa che liberi il grano ucraino.


Anche l'Italia è tra i Paesi che hanno espresso riserve sul piano d'emergenza sul gas presentato dalla Commissione Ue. L'Italia si aggiunge al fronte del Mediterraneo e anche alla Polonia, che hanno già espresso, in maniera netta, la loro contrarietà. Tra i nodi del piano, il potere della Commissione di chiamare l'allerta energetica, che alcune capitali vorrebbero in capo al Consiglio, e il target del 15% uguale per tutti i Paesi membri. Venerdì il dossier sarà sul tavolo della riunione degli ambasciatori dei 27. La presidenza ceca punta a un accordo entro martedì, quando si terrà il Consiglio Affari Energia. 


Trovato l'accordo sul grano Russia-Ucraina, domani è prevista la firma tra le parti. Lo annuncia il governo di Erdogan.





Il segretario generale dell'Onu Antonio Guterres si recherà a Istanbul nella tarda serata di oggi. Lo rende noto l'agenzia Anadolu citando un portavoce del Segretario dell'Onu. Ieri il presidente turco Recep Tayyip Erdogan aveva auspicato che potesse essere firmato entro la settimana un accordo tra Mosca, Kiev, Ankara e Nazioni Unite sui corridoi nel mar Nero per l'esportazione del grano dall'Ucraina.


"Se vengono colpiti i reattori o l'impianto di raffreddamento, rischia di saltare in aria mezza Europa". Lo ha detto Yevgeny Balitsky, il capo dell'amministrazione civile-militare russa della regione nel sud dell'Ucraina dove è situata la centrale nucleare di Zaporizhia, ha commentato in un'intervista alla tv russa la situazione del sito, che sempre secondo i russi è stato attaccato ieri dagli ucraini con l'impiego di droni kamikaze che hanno provocato 11 feriti. Lo riferisce la Tass. Kiev accusa invece le forze russe di immagazzinare nella centrale un gran numero di armi, tra cui carri armati e sistemi missilistici


Russia e Ungheria intendono sviluppare progetti congiunti nel campo energetico e dei trasporti. Lo ha detto il ministro degli Esteri di Mosca Sergei Lavrov ricevendo il suo omologo ungherese Peter Szijjarto. L'esponente del governo Orban ha affermato che il suo obiettivo è quello di aumentare le forniture russe di gas al suo Paese per garantire la sicurezza energetica dell'Ungheria nei prossimi mesi.


L'Occidente, l'Ucraina e la Russia "devono porre fine al conflitto per evitare il precipizio della guerra nucleare". Lo ha affermato il presidente bielorusso Alexander Lukashenko, principale alleato di Mosca, aggiungendo che in ogni caso "dipende tutto dall'Ucraina. Perché a questo punto la guerra potrebbe finire in condizioni migliori per loro". Kiev deve dunque "sedersi al tavolo dei negoziati e accettare di non minacciare mai la Russia".


Il ministro degli Esteri ungherese Peter Szijjarto è oggi a Mosca per parlare delle forniture di gas russo. Lo ha reso noto il ministero degli Esteri di Mosca citato dalla Tass.


"Gli Stati membri dell'Ue hanno convenuto di mobilitare la quinta tranche di assistenza militare da 500 milioni di euro per sostenere ulteriormente le forze armate ucraine. Lo ha detto Josep Borrell, Alto rappresentante dell'Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza, che ha poi aggiunto: "L'Ue rimane concentrata e ferma nel suo sostegno all'Ucraina, insieme ai suoi partner".


Dall'inizio della guerra in Ucraina, ci sono state "circa 15.000 morti" tra i russi. Lo ha detto il direttore della Cia, Bill Burns, secondo cui ci sono stati anche "almeno altri 45.000 feriti. Anche gli ucraini hanno sofferto delle perdite, probabilmente un po' meno", ma comunque "sono state perdite significative", ha concluso Burns.


"Gli attacchi dell'esercito ucraino ai siti nucleari mostrano l'intenzione di creare le condizioni per un disastro nucleare in Europa". Lo ha affermato la portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova, dopo che mercoledì fonti russe avevano denunciato un attacco con droni sulla centrale di Zaporizhzhia con un bilancio di 11 feriti. Le stesse fonti avevano detto che erano stati colpiti edifici di servizio ma nessuno dei sei reattori della centrale, che è la più grande d'Europa.


"Come risultato di tutto ciò che sta accadendo, l'Ucraina potrebbe perdere i resti della sua sovranità statale e scomparire dalla mappa del mondo". Lo scrive in un post su Telegram l'ex presidente russo Dmytri Medvedev, attuale vice capo del Consiglio di sicurezza nazionale.


Due scuole sono state colpite e distrutte in bombardamenti russi, nella notte, a Kramatorsk e Kostiantynivka. Lo ha riferito il capo dell'amministrazione militare regionale di Donetsk, Pavlo Kyrylenko, su Telegram, condividendo le foto della devastazione. "Oggi gli occupanti russi hanno distrutto due scuole a Kramatorsk e Kostiantynivka", ha confermato, spiegando che è stata colpita anche un'area industriale.


Le truppe russe hanno ucciso almeno 358 bambini in Ucraina dal 24 febbraio. E' quanto riportano i dati, aggiornati ad oggi, forniti dall'ufficio del procuratore generale ucraino. "Ad ora, più di 1.039 bambini hanno sofferto in Ucraina a causa dell'aggressione armata russa. Secondo le informazioni ufficiali fornite dai tribunali dei minori: 358 bambini sono stati uccisi e più di 681 hanno riportato ferite di vari livelli di gravità", ha scritto il servizio stampa del Pgu su Telegram.


Il prezzo gas avvia le contrattazioni in calo con il riavvio dei flussi del Nord Stream al termine del periodo di manutenzione. Ad Amsterdam il prezzo scende a 149 euro al megawattora, con una flessione del 3,9%, portandosi ai livelli di inizio luglio.


Il gasdotto Nord Stream, la maggiore linea d'ingresso per il gas russo in Europa, è stato riavviato al termine del periodo di manutenzione durato 10 giorni: lo ha reso noto Gazprom. Gli operatori si attendono comunque che, nonostante la riattivazione, il flusso di gas non sarà alla massima portata: è infatti assai probabile che la Russia consegni all'incirca le stesse quantità del periodo precedente la chiusura per la manutenzione annuale, intorno al 40% della capacità massima.


Le forze russe hanno chiesto l'accesso alla sale macchine della centrale nucleare di Zaporizhzhia, dove intendono immagazzinare il loro "intero arsenale militare". A farlo sapere è Energoatom, l'azienda statale che supervisiona gli impianti nucleari in Ucraina. "Agli occupanti sembra sicuro, poiché hanno una paura terribile di ricevere 'regali' dalle Forze Armate ucraine", commenta  Energoatom, sottolineando che "per questo motivo ora vogliono portare nelle sale macchine carri armati, camion, armamenti con carichi di munizioni, ecc.".


"Il quarto incontro del gruppo di contatto sull'Ucraina è stato molto produttivo". Lo ha detto il segretario alla Difesa Lloyd Austin in una conferenza stampa al Pentagono sottolineando che le armi inviate "stanno facendo la differenza in tempo reale". "Gli Himars Usa e gli altri sistemi inviati dagli alleati sono utilizzati in modo efficace dalle forze di Kiev", ha detto ancora Austin.


"La Russia sta testando sull'Ucraina tutto cio' che puo' essere utilizzato contro altri Paesi europei". Lo ha dichiarato il presidente ucraino Volodymyr Zelensky.

Commenti (0)

Disclaimer
Inizia la discussione
0/300 caratteri