TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

Erdogan: settimana prossima parlerò con Putin e Zelensky | Kiev: Mosca distrugge i ponti per isolare Severdonetsk

La Finlandia rifiuta l'adesione alla Nato senza la Svezia. Kiev: "Attivati due corridoi terrestri per esportare il grano"

12 Giu 2022 - 22:45
LIVE
Ultimo aggiornamento: 2 anni fa

La guerra in Ucraina entra nel suo 109esimo giorno. Sul fronte diplomatico, l'annuncio di Erdoga;  Erdogan: "La prossima settimana parlerò con Putin e Zelensky". Kiev: "Nessuno sa quanto durerà la guerra, il Donbass resiste". Intanto i civili rifugiati nell'impianto chimico Azot a Severodonetsk hanno iniziato a lasciare il complesso. All'interno dello stabilimento si trovano circa 800 persone tra militari e civili. Kiev ha lanciato una controffensiva nella regione di Kherson. La Finlandia rifiuta l'adesione alla Nato senza la Svezia. Sul fronte bellico prosegue l'avanzata dell'esercito russo, distrutto il ponte che collega Severodonetsk a Lysychansk.


Le forze russe hanno attaccato la centrale termoelettrica ucraina Vuhledar a Donetsk, secondo il quotidiano locale ucraino Novosti Donbassa. Nei video pubblicati online, si possono vedere pennacchi di fumo nero che escono dalla centrale elettrica, una delle strutture più alte dell'Ucraina. L'impianto è controllato dalle forze armate ucraine. Le forze russe occupano la città di Svitlodarsk, a circa cinque chilometri dallo stabilimento. 


Il presidente ucraino Volodymyr Zelenskiy ha affermato che la Russia potrebbe raggiungere un bilancio di 40.000 soldati morti entro l'inizio di luglio. Lo scrive Iulia Mendel, ex portavoce del presidente ucraino su Twitter. 


Il capo del Comitato russo per la prevenzione della tortura ha annunciato di aver sciolto l'organizzazione dopo che era stata etichettata come "agente straniero" dalle autorità, designazione che ha definito un "insulto".


Il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg ha affermato che la Turchia ha "legittime preoccupazioni" per il terrorismo e altre questioni, che devono essere prese sul serio. La Turchia ha accusato Finlandia e Svezia di sostenere i militanti curdi e afferma che non sosterrà le due nazioni nordiche nell'adesione alla Nato finché non cambieranno le loro politiche.


La Finlandia rifiuta l'adesione alla Nato senza la Svezia. Helsinki non entrerà a far parte dell'Alleanza se i problemi che Stoccolma ha con la Turchia dovessero comportare il rinvio dell'adesione proprio della Svezia. Lo ha affermato il presidente finlandese Sauli Niinisto alla conferenza stampa con il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg. Lo scrivono i media locali.


Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan è intenzionato a parlare con i presidenti russo e ucraino Vladimir Putin e Volodymyr Zelensky la prossima settimana. Lo scrive l'agenzia russa Tass. Erdogan ha aggiunto che intende affrontare il tema del corridoio per il grano.



Un ex militare britannico, Jordan Gatley, è stato ucciso a colpi d'arma da fuoco in combattimento a Sieverodonetsk, in Ucraina. Lo ha confermato il Foreign Office, secondo i media britannici. Il padre, Dean Gatley, ha scritto sui social che il figlio aveva lasciato l'esercito britannico a marzo "per continuare la propria carriera come soldato in altre zone", aggiungendo che "dopo attenta valutazione era andato in Ucraina per aiutare".


Il presidente dell'Ucraina Volodymyr Zelensky ha detto che nessuno sa quanto durerà la guerra: "Ricordate come in Russia, all'inizio di maggio, speravano di impadronirsi di tutto il Donbass? È già il 108esimo giorno di guerra, è già giugno. Il Donbass resiste". Nel suo discorso video quotidiano, Zelensky si è detto orgoglioso dei difensori ucraini che sono riusciti a frenare l'avanzata russa nella regione del Donbass, dove i separatisti sostenuti da Mosca controllano gran parte del territorio da otto anni.


L'Ucraina ha creato due corridoi terrestri attraverso la Polonia e la Romania per esportare grano ed evitare una crisi alimentare globale, anche se 'colli di bottiglia' rallentano la catena di approvvigionamento. Lo ha detto il viceministro degli esteri di Kiev, Dmytro Senik. Il ministro, citato dal Guardian, ha ribadito che la sicurezza alimentare globale è a rischio perchéé l'invasione russa dell'Ucraina ha fermato le esportazioni di grano ucraino dal Mar Nero. "L'Ucraina - ha aggiunto - è anche in trattativa con gli stati baltici per aggiungere un terzo corridoio per le esportazioni alimentari".




Papa Francesco all'Angelus ha rivolto, ancora una volta, il suo pensiero alla popolazione ucraina afflitta dalla guerra. "Il tempo che passa non raffreddi il nostro dolore e la nostra preoccupazione per quella gente martoriata. Per favore non abituiamoci a questa tragica realtà, teniamola sempre nel cuore, preghiamo e lottiamo per la pace".


Ha provocato almeno 22 feriti un raid russo compiuto ieri nella regione di Ternopil, nell'ovest dell'Ucraina, stando al governatore regionale Volodymyr Trush.


In merito alla concessione dello status di candidato Ue all'Ucraina "la sfida è uscire dal consiglio europeo con una posizione unitaria che rifletta la grandezza di queste storiche decisioni". Lo ha detto la presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen.


"Sono certo che presto riceveremo una risposta, questa decisione può rafforzare non solo il nostro Stato, ma anche l'intera Unione". Lo ha detto in un videomessaggio il presidente dell'Ucraina, Volodymyr Zelensky, in relazione alla candidatura di Kiev per entrare nalla Ue. Dopo la visita della Von der Leyen, Zelensky ha aggiunto che "ci saranno molti altri colloqui ugualmente importanti e, spero, fruttuosi con i leader europei la prossima settimana".


Le forze russe hanno distrutto 26 case nelle regione di Lugansk nelle giornata di ieri, oltre ad un centro commerciale ed un negozio. Lo rende noto il governatore del Lugansk, Serhiy Gaidai, su Telegram, scrive Ukrinform.


La Russia è probabile che acquisisca il controllo dell'intera regione del Luhansk in Ucraina nel giro di poche settimane. Lo afferma un funzionario della Difesa americana, citato dal Washington Post. Le città di Severodonetsk e Lysychansk sono già sotto forte pressione e potrebbero cadere sotto il peso delle forze russe in una settimana, riferisce il funzionario Usa.


La Cina non ha mai fornito alcun supporto materiale alla Russia nella guerra contro l'Ucraina: il ministro della Difesa, Wei Fenghe, parlando al vertice sulla sicurezza dello Shangri-La Dialogue di Singapore, ha affermato che Pechino ha sostenuto i colloqui di pace e si e' opposta alla fornitura di armi, mostrando pieno scetticismo sull'efficacia delle sanzioni.


"Elon Musk ha dato alla nostra intelligence Starlinks, davvero necessaria per le missioni speciali" degli 007 ucraini. Lo scrive su Twitter il ministero della Difesa di Kiev pubblicando l'immagine di tre militari con il volto oscurato e una scatola con il sistema. La rete Starlink è già disponibile in 32 Paesi ed è di gran lunga la flotta di satelliti più grande mai messa in orbita. A febbraio indiscrezioni mediatiche avevano parlato di una fornitura al Battaglione Azov a Mariupol.


I civili rifugiati nell'impianto chimico Azot a Severodonetsk hanno iniziato a lasciare il complesso. Lo afferma la Tass citando l'ambasciatore di Lugansk in Russia. All'interno dello stabilimento si trovano circa 800 persone tra militari e civili.


Il cancelliere tedesco Olaf Scholz sta preparando una visita a Kiev con il premier italiano Mario Draghi ed il presidente francese Emmanuel Macron. Lo rivela la Bild, citando ambienti del governo francese e ucraino. Aggiungendo che i tre leader europei vorrebbero incontrare il presidente ucraino Volodymyr Zelensky prima del summit del G7, in programma a fine giugno.

Commenti (0)

Disclaimer
Inizia la discussione
0/300 caratteri