FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

TEMPO REALE

Ucraina, Mosca: "Dialogo aperto e riservato con il Vaticano" | Evacuati diversi villaggi dopo l'attacco russo nella regione di Chernihiv

I filorussi ai soldati bloccati a Severodonetsk: "Per voi resa o morte". L'Ucraina chiede moderni sistemi di difesa missilistica. Erdogan: "La prossima settimana parlerò con Putin e Zelensky"

Il nuovo "Mc Donald's" riapre a Mosca in occasione della Giornata della Russia

Ha aperto ufficialmente la catena Vkusno & Tochka, che ha rilevato i fast food di McDonald's in Russia. La catena, di proprietà interamente russa, è stata inaugurata in occasione della Giornata della Russia. La riapertura comincia con 15 punti commerciali all'interno e nei dintorni della capitale Mosca. Oleg Paroev, amministratore delegato di Vkusno & Tochka, ha affermato che la società prevede di riaprire 200 ristoranti in Russia entro la fine di giugno e tutti gli 850 entro la fine dell'estate.

Leggi Tutto Leggi Meno

La guerra in Ucraina entra nel suo 110° giorno.

Sul fronte diplomatico, Erdogan annuncia: "La prossima settimana parlerò con Putin e Zelensky". La

Russia

accoglie con favore gli sforzi di mediazione della Santa Sede nel conflitto e al ministero degli Esteri dicono: "Manteniamo un

dialogo aperto e riservato con il Vaticano".

L'Ucraina chiede sistemi anti-missile più moderni come i Patriot mentre diversi villaggi nella regione di Chernihiv vengono evacuati dopo l'attacco russo. Kiev: "Nessuno sa quanto durerà la guerra, il Donbass resiste". I filorussi alle milizie bloccate a Severodonetsk: "Arrendersi o morire".
  • 13 giu

    Zelensky: costo umano battaglia di Severodonetsk terrificante

    "Il costo umano della battaglia di Severodonetsk è terrificante". Lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky. 

  • 13 giu

    Kiev: la Russia ha superato tutte linee rosse

    "La Russia ha superato tutte le linee rosse. I negoziati sono possibili da una posizione forte, che richiede la parità di armi. Semplicemente non c'è altro modo". Lo ha scritto su twitter Mikhaylo Podolyak, consigliere del presidente ucraino Volodymyr Zelensky.
     

  • 13 giu

    Sindaco Mariupol: "Cadaveri in strada, mancano acqua e cibo"

    Più di centomila persone restano intrappolate nella città di Mariupol occupata dalle truppe russe. Lo ha detto alla Bbc il sindaco della città Vadym Boichenko. "Non hanno acqua pulita. Non ci sono cibo, elettricità, farmaci. Gli ospedali sono stati danneggiati, i medici sono stati uccisi. Le persone non vivono, sopravvivono e lottano per il cibo". Boichenko, che ha lasciato Mariupol, ha riferito che i corpi di molte vittime giacciono ancora negli edifici bombardati.

  • 13 giu

    Evacuati villaggi vicino Pryluky dopo attacco russo

    Diversi villaggi ucraini nel distretto di Pryluky, nella regione di Chernihiv, sono stati evacuati a seguito di un attacco missilistico russo. Si tratta - precisa Ukrinform - di Zaizd, Petrivske, Tykhe e Sukhostavets. Lo hanno reso noto il Dipartimento della protezione civile e l'amministrazione militare regionale di Chernihiv. "Il motivo è che a causa di un attacco missilistico c'è il rischio che si diffonda un incendio", ha affermato Serhii Boldyriev, direttore del dipartimento. Le forze russe hanno lanciato un attacco missilistico su Pryluky intorno alle 13:15.

  • 13 giu

    Stoltenberg: "Importanti segnali da Svezia a dubbi Turchia"

    "Vogliamo risolvere i problemi con la Turchia il prima possibile per poter far entrare Svezia e Finlandia nella Nato, i segnali che la Svezia ha dato su terrorismo ed export di armi sono importanti". Lo ha detto il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg in conferenza stampa con il primo ministro svedese Magdalena Andersson. "Le preoccupazioni sollevate dalla Turchia sono legittime, siamo impegnati in un dialogo trilaterale. La decisione di entrare nella Nato da parte di Finlandia e Svezia è storica, è giusta per questi paesi, per la Nato e per l'Europa e farò il possibile per arrivare a una soluzione".

  • 13 giu

    Stoltenberg: Putin voleva ridurre presenza Nato ai confini, sta ottenendo l'opposto

    La guerra di Vladimir Putin sta ottenendo il risultato di aumentare la presenza della Nato ai confini con la Russia. A dichiararlo il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, nella la sua visita ufficiale in Finlandia, dove ha parlato durante i colloqui di Kultaranta, insieme al presidente finlandese Sauli Niinisto. "Se il Presidente Putin voleva meno Nato ai suoi confini, sta ottenendo il contrario", ha dichiarato. "Le ambizioni di Putin vanno oltre l'Ucraina.

  • 13 giu

    Ucraina: 1.500 civili uccisi solo nella regione di Kiev

    Piu' di 1.500 civili sono stati uccisi nella sola regione di Kiev durante l'occupazione russa, ad oggi 1.200 corpi non sono stati identificati: si tratta di uomini per il 75%, il 2% bambini e il resto donne. Lo ha detto il capo della polizia nazionale ucraina (Npu) Igor Klymenko in un'intervista a Interfax-Ucraina.

  • 13 giu

    VIDEO - Severodonetsk, l'assalto finale

  • 13 giu

    Macron: la Francia è entrata in economia di guerra

    La Francia è "entrata in un'economia di guerra per cui credo, dovremo organizzarci in modo duraturo": lo ha detto il presidente francese, Emmanuel Macron, inaugurando il salone Eurosatory. "Questo significa anche un'economia in cui dovremo andare piu' veloci, riflettere in modo diverso", ha avvertito,.

  • 13 giu

    VIDEO - Draghi, Macron e Scholz preparano il viaggio a Kiev

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali