FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

TEMPO REALE

Ucraina, Blinken: il mondo non riconoscerà mai l'annessione da parte russa | Lavrov: "Operazione speciale andrà avanti"

In partenza da Odessa la prima nave con il grano. Il presidente ucraino Zelensky si è recato di persona per osservare le operazioni di carico in vista della ripresa dell'export

Zelensky a Odessa per le operazioni di carico del grano

La guerra in Ucraina è giunta al 156esimo giorno.

Giornata decisiva per la questione del grano. In partenza da Odessa la prima nave con il grano, in base all'accordo firmato a Istanbul tra Russia e Ucraina con la mediazione di Turchia e Onu. Il presidente ucraino Zelensky si è recato di persona per osservare le operazioni di carico in vista della ripresa dell'export di grano. Il segretario di Stato Usa Blinken a Lavrov: "Il mondo non riconoscerà mai l'annessione da parte russa". Il ministro russo: "L'operazione speciale andrà avanti". Alla controffensiva ucraina in corso da giorni per riconquistare aree chiave come Kherson, Mosca risponde con una pioggia di fuoco che si avvicina di nuovo, pericolosamente, a Kiev.

  • 29 lug

    Cnn: la Russia propone agli Usa scambio con due detenuti

    In cambio della liberazione degli americani Brittney Griner e Paul Wheelan, la Russia ha chiesto agli Stati Uniti il rilascio di due prigionieri: il famigerato "mercante della morte" Viktor Bout e l'ex spia dell'Fsb, i servizi interni, Vadim Krasikov, condannato in Germania all'ergastolo per l'omicidio di un combattente ceceno. Lo rivelano diverse fonti alla Cnn. La richiesta sarebbe stata presentata a inizio mese attraverso canali informali.

  • 29 lug

    Donetsk, attacco a carcere: sia Kiev sia Mosca aprono un'indagine

    Sia la Russia sia l'Ucraina hanno avviato un'inchiesta penale per appurare la responsabilità dei colpi di artiglieria che avrebbero ucciso 40 prigionieri di guerra ucraini detenuti, in attesa di giudizio, in un carcere nel villaggio di Olenivka, nella regione di Donetsk. Ognuno dei due Paesi, infatti, accusa l'altro di essere responsabile.

  • 29 lug

    Lavrov a Blinken: otterremo obiettivi operazione Ucraina

    Il ministro degli Esteri russo Serghei Lavrov nel corso della telefonata con il suo omologo Usa Anthony Blinken ha affermato che "gli obiettivi dell'operazione militare speciale russa in Ucraina saranno raggiunti". Lo riporta il ministero degli esteri russo, citato dalla Tass.

  • 29 lug

    Forze armate ucraine neutralizzano offensiva russa a Slovyansk

    Le forze armate ucraine hanno represso le offensive e gli assalti russi nelle aree di Avdiivka, Kamyanka, Krasnohorivka e Pisky e hanno respinto i tentativi di assalto nelle aree di Soledar, Vershyna e Semyhirya. Lo afferma l'ultimo rapporto dello Stato maggiore delle forze armate ucraine pubblicato su Facebook. 

  • 29 lug

    Blinken a Lavrov: il mondo non riconoscerà annessione dell'Ucraina

    Il segretario di Stato Usa, Antony Blinken, ha detto ail ministro degli Esteri russo Serghiei Lavrov che il mondo non riconoscerà mai l'annessione di territori dell'Ucraina da parte della Russia. 

  • 29 lug

    Guerra in Ucraina, accuse incrociate Kiev-Mosca - VIDEO

  • 29 lug

    Zelensky: raid russo al carcere, omicidio di massa mirato

    "Olenivka e' una classica, cinica ed elaborata operazione sotto una falsa bandiera". Lo dice il presidente ucraino Volodymyr Zelensky: il "raid pianificato è stato effettuato dalle forze russe per incolpare l'Ucraina". "Sappiamo che le truppe di Mosca hanno trasferito parte dei difensori ucraini in questo posto pochi giorni prima che venissero effettuati i raid russi". "Lo scopo è screditare l'Ucraina di fronte ai nostri partner e interrompere la fornitura di armi - ha aggiunto -. È un omicidio di massa deliberato che richiede un'indagine rigorosa. Chiediamo una reazione da parte dell'Onu e delle organizzazioni internazionali". 

  • 29 lug

    Kiev: 5.600 bambini deportati in Russia con la forza

    Sono 5.600 i bambini ucraini deportati con la forza in Russia. Lo rivela la viceministra dell'Interno ucraina, Kateryna Pavlichenko, secondo quanto riporta Kiev Independent. Per Pavlichenko i numeri dei bambini deportati potrebbero anche essere più alti. Le autorità ucraine stanno lavorando per riportare a casa questi bambini, ha detto la viceministra.

  • 29 lug

    Ucraina, corte riduce a 15 anni pena a soldato russo

    La corte d'appello di Kiev ha ridotto la pena inflitta al soldato russo Vadim Shishimarin, riducendola a 15 anni di reclusione, per l'accusa di aver ucciso un civile disarmato nella cittadina ucraina di Chupakhivka, imputazione per la quale in primo grado il militare era stato condannato all'ergastolo. Lo riportano il Kyiv Independent e la testata online Meduza. Shishimarin, 21 anni, è il primo militare russo finito alla sbarra dall'inizio dell'invasione dell'Ucraina da parte delle truppe russe.

  • 29 lug

    Ucraina, pronte 17 navi cariche di grano nel porto Odessa

    Il ministro delle Infrastrutture ucraino Oleksandr Kubrakov ha detto ai giornalisti nel porto meridionale di Odessa che 17 navi, rimaste bloccate nel porto del Mar Nero per cinque mesi, sono state già caricate con le esportazioni di grano e un'altra è adesso in fase di caricamento. Kubrakov ha auspicato che le prime navi possano lasciare il porto entro la fine della settimana.

TI POTREBBE INTERESSARE

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali