FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Turchia, 880 scarpe appese al muro: un paio per ogni donna uccisa dal partner

L'artista Vahit Tuna si è ispirato a un'antica tradizione per mettere in luce il tema sempre attuale della violenza domestica

Turchia, 880 scarpe appese al muro: un paio per ogni donna uccisa dal partner 

Un paio di scarpe per ogni donna uccisa dal partner nel 2018 in Turchia. L’artista Vahit Tuna le ha appese sulle pareti esterne di un edificio nel cuore di Istanbul, riempiendo uno spazio di 260 metri con 440 paia di tacchi alti. L’idea di usare le calzature viene da un’antica tradizione turca: quando qualcuno muore, i familiari le mettono fuori dalla porta di ingresso della sua abitazione. Il tema del femminicidio invece gli è stato suggerito dai numeri: solo nel mese di agosto, quest’anno, 49 donne sono state uccise dai loro mariti o compagni, e i casi sono in aumento.

Le scarpe, nere e con il tacco alto, simbolo di sfida e indipendenza, rimarranno appese per sei mesi, in modo che tutti i passanti debbano dedicare almeno qualche secondo a pensare a questo argomento. La violenza domestica, come scrive l’artista sul suo profilo Instagram, “è una ferita aperta e sanguinante” e non può essere ignorata.

Il tema è attuale in tutto il mondo: secondo le ultime stime, nel 2017, i responsabili del 58% dei femminicidi sono i partner delle vittime o altri familiari. In Turchia nello specifico, si calcola che il 38% delle donne tra 15 e 59 anni viene aggredita dal compagno almeno una volta nel corso della propria vita.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali