FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Tonga, soccorsi aerei bloccati dopo l'eruzione vulcanica: gli aiuti non possono arrivare

Si teme una possibile crisi umanitaria nell'arcipelago, tagliato fuori dalle comunicazioni col mondo esterno. Il governo conferma tre vittime 

Si teme una possibile crisi umanitari a Tonga, dopo l'eruzione vulcanica di sabato che ha innescato uno tsunami e ha reciso un cavo sottomarino, tagliando fuori il Paese dalle comunicazioni con il mondo esterno. La Nuova Zelanda prova a inviare aiuti ma la cenere sulla pista principale dell'aeroporto della capitale impedisce l'atterraggio degli aerei di soccorso. Secondo le autorità potrebbero servire giorni prima che le navi militari con i rifornimenti riescano a raggiungere le isole.

Governo: "Disastro senza precedenti" - Il governo dell'arcipelago nella prima dichiarazione ufficiale in cui ha definito un "disastro senza precedenti" ciò che è avvenuto nei giorni scorsi, ha parlato di tre morti. Le vittime sono una britannica e due abitanti locali. Due delle isole più piccole e periferiche sono state colpite in modo particolarmente grave, fanno sapere le autorità, con tutte le case distrutte su una e solo due rimaste in piedi sull'altra. 

 

Tonga, ecco come appare l'isola dopo l'eruzione del vulcano

 

"Emergenza acqua" - Oltre alla Nuova Zelanda, anche l'Australia ha condotto voli di sorveglianza per valutare i danni. Il ministro degli Esteri neozelandese Nanaia Mahuta ha affermato che "l'acqua è tra le massime priorità per Tonga in questa fase". Le agenzie umanitarie hanno spiegato da parte loro che è probabile che la polvere vulcanica e lo tsunami abbiano contaminato le riserve idriche di Tonga.

 

 

Aiuti in attesa di partire - Secondo il ministro neozelandese, un aereo C 130 Hercules è in attesa di volare a Nukualofa, la capitale di Tonga, per fornire aiuti umanitari, inclusi contenitori per l'acqua pieghevoli, generatori e kit igienici. "Tuttavia, le immagini mostrano cenere sulla pista dell'aeroporto di Nukualofa che deve essere ripulita prima che l'aereo possa atterrare", ha aggiunto. 

 

 

Incerto il numero delle vittime - L'Alto Commissario ad interim della Nuova Zelanda a Tonga, Peter Lund, ha affermato che il governo locale ha dichiarato lo stato d'emergenza e che l'entità della distruzione sta iniziando a venire alla luce. Ci sono danni agli edifici, ci sono molte macerie e rocce, ma le persone ora cercano di tornare alla normalità nella capitale", ha detto a 1News, aggiungendo che sono in corso sforzi per sbarazzarsi della "spessa coltre di cenere" che ricopre l'area.
 

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali