FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Tasmania, morte 380 delle balene spiaggiate: salvati 50 esemplari

Prosegue il lavoro dei soccorritori. "Altri 30 cetacei sono vivi ma ancora arenati", ha detto il responsabile del servizio parchi e fauna del Paese

Nonostante un grande sforzo per salvarle, sono morte già 380 delle balene spiaggiate da giorni nello stato insulare meridionale della Tasmania. Lo hanno reso noto i soccorritori, impegnati per cercare di liberare i circa 460 cetacei arenati, dei globicefali. "La buona notizia è che ne abbiamo salvati 50, mentre altre 30 sono vive ma ancora arenate", ha detto Nic Deka, responsabile del servizio di parchi e fauna della Tasmania.

Le autorità si erano già occupate di salvare quelle sopravvissute tra le 270 trovate lunedì su una spiaggia e due banchi di sabbia vicino alla remota città costiera di Strahan, ma altre 200 sono state avvistate nelle ultime ore. "Continueremo a lavorare per liberare quanti più animali possibile - ha detto ancora Deka -. Continueremo a lavorare finché ci saranno animali vivi". Si tratta del più grande spiaggiamento di massa di cetacei mai registrato nel Paese insulare al largo della costa meridionale dell'Australia.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali