FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Spari durante gli scontri in Irlanda del Nord, uccisa una giornalista 29enne

La polizia ha aperto unʼinchiesta: "Si tratta di un atto terroristico"

Una giornalista di 29 anni, Lyra McKee, è morta in seguito ad alcuni scontri a Londonderry, in Irlanda del Nord. La reporter, che si trovava sul posto per seguire i disordini, sarebbe stata colpita da colpi d'arma da fuoco. La polizia ha aperto un'inchiesta e sta trattando l'episodio come "atto terroristico". Secondo quanto riporta la stampa locale, la giovane scriveva per diverse testate tra cui Atlantic e Buzzfeed.

I dissidenti repubblicani nordirlandesi sono accusati di aver provocato la morte della giovane donna durante una rivolta scoppiata a seguito di perquisizioni nel quartiere di Creggan a Derry. I manifestanti hanno anche lanciato molotov sulle Land Rover della polizia, riferisce la Bbc.

Il vice commissario capo della polizia dell'Irlanda del Nord Mark Hamilton ha detto che gli inquirenti considerano la sparatoria "un episodio terroristico" e hanno aperto un'inchiesta per omicidio. Secondo alcune fonti la rivolta è esplosa dopo alcuni raid degli agenti in diverse abitazioni nelle aree di Mulroy Park e Galliagh.

Una giornalista sulla scena, Leona O`Neill, ha scritto che la donna è stata colpita mentre si trovava accanto a una Land Rover della polizia ed è stata portata dagli agenti in ospedale dove è morta. Secondo O'Neill la rivolta è scoppiata dopo che un gran numero di agenti ha fatto irruzione in una casa del quartiere. L'episodio è avvento alla vigilia del weekend pasquale nei quale i repubblicani nordirlandesi commemorano la rivolta di Pasqua del 1916.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali