FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Tempo reale

Siria, Russia: Trump ha rischiato scontro | Assad: atto irresponsabile e sciocco

La Russia bolla il bombardamento americano come "unʼazione sconsiderata decisa prima della strage con i gas tossici", mentre Netanyahu afferma: "Noi al fianco degli Usa"

Siria, Russia: Trump ha rischiato scontro  | Assad: atto irresponsabile e sciocco

Attaccando una base aerea siriana, gli Stati Uniti sono arrivati "ad un passo dallo scontro con la Russia": lo ha scritto su Facebook il premier russo, Dmitri Medvedev. "Il governo siriano ha ignorato l'Onu. E' di vitale interesse per la sicurezza degli Stati Uniti prevenire e scoraggiare la diffusione e l'uso di armi chimiche letali". Aveva detto Trump, commentando il raid in territorio siriano. Netanyahu: "Noi con gli Usa", mentre la Russia parla di "azione sconsiderata". Lavrov: "Attacco con un pretesto inventato, come per l'invasione dell'Iraq". L'ira di Assad: "Atto sciocco".

  • Medvedev: Usa a un passo da scontro con Russia"

    Attaccando una base aerea siriana, gli Stati Uniti sono arrivati a un passo dallo scontro con la Russia". Lo scrive su Facebook il premier russo, Dmitri Medvedev. La decisione di Donald Trump di bombardare in Siria in risposta all'attacco con armi chimiche è stata accolta con favore da tutta la comunità internazionale, tranne appunto la Russia e l'Iran.

  • vescovo Aleppo: sconcertati da rapidità attacco Usa

    "Una cosa che sconcerta, davanti all'attacco militare Usa in territorio siriano, è la rapidità con cui è stato deciso e realizzato, senza che prima fossero state condotte indagini adeguate sulla tragica vicenda della strage con le armi chimiche avvenuta nella provincia di Idlib". Così il vescovo siriano Georges Abou Khazen, vicario di Aleppo per i cattolici di rito latino, commenta con Fides la notizia dell'attacco missilistico Usa.

  • Assad: atto Usa "irresponsabile e "sciocco"

    L'attacco americano sulla base aerea siriana di Al Shayrat è un atto "irresponsabile e sciocco". Lo ha dichiarato la presidenza siriana.

  • Juncker: capisco sforzi contro gli attacchi chimici

    Il presidente della Commissione europea, Jean Claude Juncker, "capisce gli sforzi per prevenire ulteriori attacchi" ed ha osservato che "c'è una chiara differenza tra attacchi aerei su obiettivi militari e l'uso di armi chimiche contro i civili". Lo ha detto la portavoce Mina Andreeva nella dichiarazione letta in apertura del briefing quotidiano dell'esecutivo europeo, sottolineando che quella sulla comprensione degli sforzi è "la frase chiave" del presidente.

  • Le dichiarazioni di Paolo Gentiloni

  • Juncker: "Si doveva rispondere ad attacco chimico"

    La scorsa notte "gli Usa hanno lanciato attacchi aerei" contro un aeroporto in Siria "in risposta" all' "orribile" attacco chimico di Idlib. Lo ha detto Jean Claude Juncker in una dichiarazione letta dalla portavoce Mina Andreeva. "Gli Usa hanno informato l'Ue che gli attacchi erano limitati e mirati a prevenire ulteriori atrocità con armi chimiche". La portavoce ha aggiunto che "Juncker è stato inequivocabile nella sua condanna dell'uso delle armi chimiche e sul fatto che il ripetuto uso delle stesse doveva avere una risposta".

  • Mosca: Washington ci ha avvisato dell'attacco

    La Russia è stata avvisata dell'attacco missilistico degli Usa in Siria attraverso i canali esistenti. Lo ha confermato il portavoce del Cremlino Dmitri Peskov. Lo riporta la Tass.

  • Lavrov: "Attacco Usa ricorda l'invasione dell'raq"

    L'attacco americano in Siria "è un atto di aggressione con un pretesto assolutamente inventato" e "ricorda la situazione del 2003, quando gli Usa e la Gran Bretagna, con alcuni loro alleati, hanno invaso l'Iraq": lo ha dichiarato il ministro degli Esteri russo, Serghiei Lavrov.

  • Hollande-Merkel: "Tutta la responsabilità pesa su Assad"

    Su "Assad pesa l'intera responsabilità". Lo scrivono il presidente francese, Francois Hollande e la cancelliera tedesca, Angela Merkel, in una nota congiunta dopo il bombardamento Usa in Siria. "La Francia e la Germania - prosegue il comunicato dell'Eliseo - proseguiranno gli sforzi con i loro partner nel quadro dell'Onu per sanzionare in modo più appropriato gli atti criminali e l'uso di armi chimiche vietate dai trattati".

  • Mosca: "Attacco Usa deciso prima della strage con armi chimiche"

    Gli Usa avevano deciso di attaccare la Siria già prima della strage avvenuta tre giorni fa nella provincia siriana di Idlib per un presunto attacco con armi chimiche di cui sono accusate le truppe di Damasco: lo sostiene il ministero degli Esteri russo, secondo cui la carneficina di Idlib è stata per gli americani solo "un pretesto".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali