FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Ucraina, il nuovo presidente è il comico Zelensky: "Non vi deluderò"

Lʼuscente Poroshenko ammette la sconfitta a chiusura dei seggi e incorona il candidato del partito "Servitore del Popolo"

Ucraina, il nuovo presidente è il comico Zelensky: "Non vi deluderò"

"Non vi deluderò mai", queste le prime parole dell'attore e comico Vladimir Zelensky, nuovo presidente dell'Ucraina con oltre il 70% dei voti. L'uscente Petro Poroshenko, già ai primi dati degli exit poll a chiusura seggi, ha ammesso la sconfitta e si è congratulato con il rivale. Zelensky, new entry in politica, si è presentato alle presidenziali con il partito "Servitore del Popolo", dal nome dello show in cui interpretava i panni di un semplice professore catapultato dagli eventi alla guida del Paese.

Poroshenko: congratulazioni a ZelenskyIl presidente uscente dell'Ucraina Petro Poroshenko ha ammesso la sconfitta nelle elezioni presidenziali, facendo le congratulazioni al rivale Volodymyr Zelensky. Ha comunque promesso di non allontanarsi dalla vita politica: "Il mese prossimo lascerò la mia carica, questa è la scelta degli ucraini: accetto questa decisione, ma voglio sottolineare che non abbandonerò la politica". Lo riporta l'agenzia di stampa russa Interfax.

Chi è ZelenskyInimmaginabile, solo poche settimane fa, la vittoria per Vladimir Zelensky, che porta con sé una nuova ondata del movimento globale antiélite, è quasi realtà al secondo turno delle presidenziali.

Pochi avevano preso sul serio il comico quando annunciò la sua candidatura il 31 dicembre. Ci sono stati quattro mesi di campagna elettorale fuori dal comune, principalmente sui social network: qui si è presentato come un "ragazzo semplice" che voleva "rompere il sistema".

Al di là della sua promessa di mantenere una posizione pro-occidentale presa nel 2014, il programma politico di Zelensky resta molto vago, anche se ha tentato tra i due round di rafforzare la sua credibilità, circondandosi di consulenti più esperti e finalmente parlando alla stampa.

"Una presidenza quinquennale non è una commedia televisiva che può essere disattivata se non è più divertente, né un film dell'orrore che sia facile da fermare", ha dichiarato alla vigilia del voto il presidente uscente Poroshenko sul suo profilo Facebook, screditando l'avversario e chiamando gli elettori a "pensare all'Ucraina".

"Gli ucraini e l'Ucraina sono destinati a vincere, abbiamo unito l'Ucraina", ha ribattuto Vladimir Zelensky uscendo dal seggio dove ha votato con la moglie. "Tutto andrà bene, lo faremo insieme", ha aggiunto.

La "gaffe" davanti all'urnaZelensky è stato multato per aver mostrato ai giornalisti la scheda elettorale compilata prima d'inserirla nell'urna. Il candidato alla presidenza, dato come favorito, accortosi della "gaffe" ha poi scherzato con i reporter: "Ah, è contro la legge? Allora non vi ho fatto vedere nulla...". Ma ormai era troppo tardi. Nel primo pomeriggio al suo quartier generale si sono presentate le forze dell'ordine e gli hanno fatto compilare il verbale (il tutto ampiamente documentato da immagini). "Giusto, ho infranto la legge e la legge è uguale per tutti", ha commentato Zelensky. Dmitry Razumkov, il portavoce della sua campagna elettorale, ha pubblicato su Facebook le foto del verbale. "Nuovo presidente, nuove regole", ha scritto. "Tutti - ha aggiunto - devono rispettare la legge".

Mosca: vittoria Zelensky mostra volontà di cambiamentoLa vittoria di Zelensky nel ballottaggio delle presidenziali in Ucraina mostra che gli ucraini "hanno votato per il cambiamento". E' il commento a caldo del vice ministro russo degli Esteri Grigori Karassine. La dichiarazione è stata diffusa dall'agenzia di stampa russa Ria Novosti. "Gli exit-poll mostrano che i cittadini ucraini hanno votato per il cambiamento", "il nuovo governo del Paese deve capire e realizzare le speranze degli elettori", sono le parole che giungono da Mosca.

La Russia giudicherà Zelensky "dalle sue azioni". Lo ha detto il portavoce del Cremlino Dmitri Peskov, sottolineando che Mosca "rispetta la scelta degli ucraini, tanto piùche questa scelta è molto chiara. Ma la legittimità di queste elezioni in generale è stata messa in discussione quando a tre milioni di cittadini ucraini che vivono in Russia è stato negato il diritto di voto".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali