FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Polonia-Israele, al quarto gol la Federcalcio locale esulta e scrive "pogrom"

Il post su Facebook, subito rimosso, non è passato inosservato. Il Centro Wiesenthal: "Vergognoso"

Polonia-Israele, al quarto gol la Federcalcio locale esulta e scrive "pogrom"

Un post sulla pagina ufficiale della Federcalcio polacca sta sollevando indignazione: nel corso di Polonia-Israele, partita valida per la qualificazione a Euro 2020, il quarto gol dei padroni di casa è stato "salutato" con un messaggio anti-semita. "Gooooool! Questo è già un pogrom" è il post apparso sui social. 
Nonostante il commento sia stato subito rimosso, l'utilizzo del termine "pogrom" usato per le persecuzioni contro gli ebrei non è passato inosservato. "Semplicemente vergognoso, inaccettabile" così l'ha definito Efraim Zuroff, direttore del Centro Wiesenthal di Gerusalemme, organizzazione non governativa delle Nazioni Unite nata con lo scopo di preservare la memoria dell'Olocausto.

Il portavoce della Federazione, Jakub Kwiatkowski, ha subito minimizzato: "Nelle partite viene spesso usata la parola pogrom - ha commentato al giornale polacco Polityca - Se avessimo un tale approccio, non potremmo usare neanche la parola bruciato nelle cronache. Forse questa parola era imbarazzante, perché solleva inutilmente queste emozioni".  Sotto il post, però, fin da subito gli utenti si sono scatenati in commenti antisemiti. 
 
I rapporti tra le due nazioni erano già tesi, da quando in Polonia è stata introdotta una legge che dichiara illegale attribuire ai polacchi crimini nazisti come la gestione dei campi di sterminio.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali