FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Parigi, il museo d'Orsay vieta l'ingresso a una ragazza troppo "scollata"

La donna - che alla fine ha dovuto indossare una giacca per poter entrare - ha scritto una lettera molto condivisa sui social. Il museo si è poi scusato pubblicamente

"Le regole sono le regole". Un agente di sicurezza ha risposto così a una ragazza che martedì era andata a visitare il famoso museo d'Orsay a Parigi. Il problema? Non uno zaino sospetto, ma una scollatura troppo provocante. Alla fine la ragazza è riuscita a entrare, ma dopo essersi adeguata alle indicazioni della sorveglianza. La ragazza ha poi raccontato l'accaduto sui social, scatenando le polemiche e ricevendo le scuse della direzione.  

Il seno della discordia - Doveva essere una tranquilla visita in uno dei luoghi simbolo della capitale francese ma si è trasformato in un episodio spiacevole. È quanto accaduto a una ragazza in visita con un'amica al celebre museo d'Orsay . All'ingresso però, si è vista sbarrare il passaggio da due agenti - peraltro donne - addetti alla sicurezza. Il suo seno - a loro dire - era troppo scoperto per le regole adottate del museo. Dopo qualche iniziale protesta, la ragazza ha accettato di coprirsi con una giacca. 

 

La lettera di protesta - Al termine della visita, però, ha raccontato tutto su Twitter, postando una foto che la ritrae qualche ora prima in un ristorante con l'abito della discordia. "Io non sono solo i miei seni, non sono solo un corpo. I vostri dubbi non dovrebbero essere un ostacolo al mio diritto di accesso alla cultura e alla conoscenza", ha aggiunto, che non ha mancato di sottolineare una contraddizione: all'interno ha potuto ammirare quadri e sculture con donne e uomini nudi, in canotta, con il reggiseno.

 

 

Le scuse del museo - Dopo poche ore il tamtam sui social arriva nelle stanze della direzione, che in serata si scusa pubblicamente: "Siamo profondamente dispiaciuti e porgiamo le nostre scuse". 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali