FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Morta suicida nella sua casa in Spagna Melania Capitàn, la cacciatrice di leoni

La 27enne, diventata famosa per la sua grande passione, era stata più volte minacciata ma sembra che il gesto non sia legato alle pesanti accuse subite

Morta suicida nella sua casa in Spagna Melania Capitàn, la cacciatrice di leoni

E' morta suicida nella sua casa Melania Capitàn, la cacciatrice catalana di leoni diventata molto famosa sul web proprio per la sua grande passione, promossa e divulgata via Facebook. La donna, 27 anni, è stata trovata senza vita nel suo appartamento, dove aveva lasciato una lettera in cui salutava gli amici e spiegava i motivi del suo gesto.

La polizia spagnola ritiene che si tratti di suicidio, ma il gesto non sarebbe legato alle critiche e alle minacce ricevute proprio per la sua attività e per le immagini pubblicate in cui illustrava e spiegava come dava la caccia ai predatori della savana. I motivi esposti nel biglietto lasciato dalla donna non sono comunque stati resi noti.

Melania da tre anni viveva a Huesca, in Aragona, e sulla sua pagina Facebook divulgava i suoi metodi di caccia, grazie ai quali da una parte aveva ottenuto oltre 32mila "like" e dall'altra aveva ricevuto diverse critiche. Perfino dopo la morte, contro di lei sono arrivati pesanti attacchi, da "Hai fatto un favore all'umanità" a "Ringrazio Dio che ti sei uccisa".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali