FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Migranti, naufragio nel mar Egeo: almeno 7 morti, 5 sono bambini

Lʼimbarcazione, diretta verso le isole greche, è affondata al largo di Cesme, località costiera nella provincia turca di Smirne

Migranti, naufragio nel mar Egeo: almeno 7 morti, 5 sono bambini

Almeno sette persone, due donne e cinque bambini, sono morte nel naufragio di un barcone di migranti nel mar Egeo, avvenuto nella tarda serata di giovedì. Lo riferisce la guardia costiera turca, precisando che i soccorritori sono riusciti a salvare nove persone. Il natante, diretto verso le isole greche, è affondato al largo di Cesme, località costiera nella provincia turca di Smirne. A bordo c'erano in tutto 18 migranti.

I profughi tratti in salvo nell'operazione di soccorso, effettuata da tre navi e un elicottero, sono quattro cittadini iracheni, tre somali e due siriani. Secondo i media locali, lo scafista è riuscito a fuggire quando il barcone ha iniziato a ribaltarsi. Proseguono le ricerche di un disperso.

Dalla firma dell'accordo Ue-Turchia del marzo 2016, il flusso di migranti e rifugiati verso le isole greche si è ridotto a una media quotidiana di poche decine, facendo diminuire sensibilmente anche il numero degli incidenti in mare.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali