FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Migranti, Carola Rackete premiata con la medaglia dʼoro dal Parlamento catalano

Il riconoscimento è stato assegnato anche al fondatore dellʼOng Open Arms, Oscar Camps. La capitana della Sea Watch 3: "Grazie Catalogna per supportare i salvataggi in mare"

La capitana della nave Sea Watch 3, Carola Rackete, che ha sfidato le autorità italiane forzando il blocco deciso dal ministro dell'Interno Matteo Salvini per portare in salvo i migranti soccorsi nel Mediterraneo, è stata premiata con la medaglia d'oro dal Parlamento catalano "per l'impegno umanitario". Il riconoscimento è stato assegnato anche al fondatore dell'Ong Open Arms, Oscar Camps.

Migranti, a Carola Rackete la medaglia dʼoro del Parlamento catalano

"Erigere muri per proteggere la nostra identità, per allontanare la ricchezza degli altri? Noi preferiamo abbatterli per guardare lontano, per arrivare sin dove l'orizzonte incontra la libertà. Medaglia d'oro al Parlamento catalano", ha scritto su Twitter Open Arms.

Rackete: "Grazie Catalogna per supportare i salvataggi" - Carola Rackete, su Twitter, ha quindi dedicato il riconoscimento a "tutti i componenti dell'equipaggio della Sea Watch che lavorano instancabilmente sia a terra che in mare, come i nostri amici della Open Arms. Grazie Catalogna per supportare i salvataggi in mare".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali