FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Messico, morta di overdose Claudia Ochoa Félix, regina del narcotraffico

Aveva 34 anni la “Kim Kardashian” del Cartello di Sinaloa che era sposata con uno dei leader del cartello di El Chapò

Sarebbe morta di overdose Claudia Ochoa Félix, conosciuta come la “Kim Kardashian” del Cartello di Sinaloa. La narcotrafficante non solo assomigliava all’attrice americana, ma negli ultimi anni aveva a sua volta acquisito molta popolarità sui social. Sui suoi account Twitter e Facebook si trovano molte foto in bikini e abiti firmati ma anche con le armi in pugno vicino ad automobili di lusso. La 34enne aveva sposato José Rodrigo Arechiga, oggi in prigione, che è stato uno dei leader del Cartello di Joaquín “El Chapò” Guzmán.

Come un personaggio della serie Narcos, la donna vantava molti soprannomi, tra cui “l’Imperatrice di Antrax”, la spietata banda killer di cui era diventata il capo dopo l’arresto del marito. Secondo quanto riporta il quotidiano Tribuna, la narcotrafficante partecipava spesso a feste a base di droga e alcol.
Dopo aver trascorso il sabato sera ad uno di questi party, era andata a Isla Musala, una zona residenziale di Culiacán. Un’amica ha chiamato il pronto soccorso quando si è accorta che Ochoa aveva perso conoscenza: al loro arrivo i medici hanno però potuto solo constatare il decesso.

Nonostante quanto si dicesse di lei sui giornali, l’Imperatrice aveva sempre negato di aver partecipato a operazioni criminali, minacciando più volte di denunciare i media per diffamazione. Dichiarava invece di voler proseguire la sua carriera da modella professionista iniziata da ragazzina.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali